Under 18: Un passo indietro nel derby col Colorno

La Rugby Parma esce sconfitta nel derby con Colorno al di là del risultato (18-14), al termine di una partita iniziata con un approccio di inspiegabile sufficienza e terminata a ridosso della linea di meta avversaria, senza però riuscire a sferrare il colpo del sorpasso. Il punto di bonus difensivo ottenuto è una magra consolazione rispetto a quanto avrebbe potuto essere giocando come fatto fino a ora.

L’allenatore Filippo Soncini apporta diversi cambiamenti rispetto alla partita precedente, dovendo rinunciare per infortunio a Maggiore e Sartor, e conferma la scelta di proporre una prima linea pesante, schierando tre piloni. Sorio all’ala, Strini flanker e Luca Mattioli, al rientro stagionale, in terza centro sono le variazioni rispetto alla scorsa domenica.

La partita inizia con tre mischie in due minuti e senza l’intensità agonistica cui la squadra ha abituato. Ne approfitta così Colorno che, pur commettendo un’infinità di errori di handling che spezzettano il gioco, si installa in pianta stabile nella metà campo gialloblù. La difesa regge più per errori della compagine locale che per effettiva efficacia e questo si nota perché, quando si organizza e gioca avanzando, recupera decine di metri. A peggiorare la situazione, l’infortunio, al 27’, a capitan Borges, toccato duro alla clavicola; a lui l’in bocca al lupo per una pronta guarigione. Il predominio territoriale e di possesso di tutto il primo tempo da parte dei biancorossi frutta undici punti contro una compagine che appare sorpresa e frastornata. Solo alla fine del parziale la Rugby Parma prende in mano il pallino e alla prima occasione segna con Gorlani che sfrutta un avanzamento di Maggiani ed è lesto a proporsi a lato del punto di incontro e a infilarsi tra i centri. La trasformazione di Colla chiude il primo tempo con i locali in vantaggio per 11-7 anche perché, sull’ultima azione, un’imprecisione sull’ultimo passaggio causa un in avanti.

Nel secondo tempo cambia l’approccio e, pur con un ritmo compassato, sono i gialloblù che si stanziano nella metà campo colornese. Al 9′ Salvadori parte dal carretto avanzante e varca la linea di meta, e la trasformazione di Colla scava il minibreak (11-14). Per lunghi minuti gli ospiti rimangono nella metà campo locale, quando al 23’ una fiammata di Colorno, unica nella ripresa, porta l’ottimo estremo in meta in mezzo ai pali. È rabbiosa, ma poco lucida, la reazione della Rugby Parma che sfiora il nuovo vantaggio con Gorlani a cui, placcato da due avversari, sfugge l’ovale in prossimità della fatidica linea. Anche un’ultima lunga azione multifase davanti all’area di meta biancorossa non viene concretizzata.

È una sconfitta che fa male e deve far riflettere per i modi, perché, se da un lato è parsa evidente la differenza di valori in campo, dall’altro l’approccio alla partita ha di fatto azzerato le differenze. Tanti i problemi in touche e sulla salita difensiva, oggi parsa meno efficace del solito. Troppo numerosi anche i calci di punizione concessi.

Il prossimo turno, alle 12,30 dell’8 dicembre prevede la visita di Perugia in via Lago Verde: l’occasione giusta per un pronto riscatto e per risalire al quinto posto.

RUGBY PARMA: Mazza, Sorio (45’ Alberti), Borges (cap.) (27’ Tiberti), Gorlani, Mattioli M. (50’ Pattaccini), Maggiani, Colla (65’ Bosi), Mattioli L. (v. cap.), Soncini, Strini, Rabaglia, Mattioli A., Carli, Alcantara, Salvadori (50’ Cristofori); a disposizione: Fanfoni, Terranova. All.: Soncini, Bricoli e Zito.

Rugby Colorno vs Rugby Parma: 18-14 (11–7), pt 4-1

MARCATORI:
1° T.:
7’ mt Colorno nt, 20’ cp Colorno, 34’ cp Colorno, 37’ mt Gorlani tr Colla
2° T.: 9’ mt Salvadori tr Colla, 23’ mt Colorno tr

Note: 38’ st giallo a Carli

 

Commenti da Facebook