UNDER 18: Partenza col bonus nel “Trofeo del Passatore”

La Rugby Parma inizia la fase interregionale del campionato superando con il punto di bonus un insidioso Pesaro, primo e imbattuto nel campionato marchigiano, con il risultato di 27-7.

L’allenatore Liviu Pascu deve rinunciare all’infortunato Marco Maggiani e riporta Pozzi estremo e Guatelli mediano di mischia.

L’inizio della partita vede i padroni di casa molto nervosi – la posta in palio è alta – e molto indisciplinati nei dintorni del raggruppamento. Per contro i marchigiani iniziano con vigore, specie sul punto di incontro, e inquinano la touche della Rugby Parma impedendo una conquista serena e l’attivazione del temuto “carretto”. Pesaro ha l’occasione di passare in vantaggio su calcio di punizione intorno al 10’, ma l’ovale esce di lato da posizione favorevole. Questo episodio ha l’effetto di ridestare i gialloblù che lentamente risalgono il campo avanzando sugli impatti e sfruttando la giornata di ispirazione di capitan Pelizza, inarrestabile per gli avversari. Al 14’ da una mischia appena fuori dai 22 avversari in posizione centrale, Adorni apre direttamente per Pelizza che punta l’intervallo tra i centri e segna indisturbato. Al 19’, da una delle poche touche vinte bene, Fedolfi schianta la difesa obbligando più avversari su di sé; dal raggruppamento la palla raggiunge Pelizza che attira centro e ala e smarca Zanichelli che segna per il momentaneo 10-0. Pesaro appare subire l’uno-due e capitola nuovamente al 25’, allorché da una mischia l’ovale giunge a Pelizza che semina il panico e lancia Bonserio che vola in meta, fissando il risultato sul 15-0. Come in altre occasioni, la Rugby Parma abbassa i giri del motore e gli ospiti operano il massimo sforzo per rientrare in partita riuscendo a segnare al 32’ la meta del parziale 15-7.

A cavallo dei due tempi, Pesaro insiste nel forcing e la Rugby Parma appare sulle ginocchia, complice anche il gran caldo. La difesa regge l’urto dei giallorossi marchigiani che si accaniscono con continue penetrazioni intorno al raggruppamento, vanificando gli sforzi con errori alle volte banali o grazie alla solidità gialloblù. Al 10’ la Rugby Parma riesce a “rompere” la partita. Da una touche sui ventidue avversari, dopo un primo raggruppamento, la palla attraversa la linea dei tre quarti e arriva a Rizzoli che fissa un avversario e serve Bianconcini; quest’ultimo, con un pregevole cambio di passo, elude ala ed estremo avversari e va a segnare la meta del bonus offensivo. Al 26’ da una touche battuta da Pesaro sui propri cinque metri, il positivo Pasini recupera l’ovale in fondo e crea il raggruppamento; dopo un paio di pick and go, la palla viene aperta sul lato chiuso ad Adorni che pianta i piedi e sfonda la linea avversaria; questa volta la trasformazione viene realizzata da Pattacini e il risultato si fissa sul 27-7 finale.

È stata una partita complessa, Pesaro si è rivelato un osso duro, capace di contestare fasi di gioco sulle quali i gialloblù nel corso della stagione sono stati dominanti. Da curare la condizione atletica (a scusante, va detto che non si giocava da un mese e il primo caldo è implacabile), la disciplina (davvero troppi i calci subiti) e il riposizionamento della linea, parsa “pigra”, motivo per cui in qualche occasione gli avversari hanno fatto parecchi metri cogliendo il varco.

La prossima partita prevede la trasferta a Pieve di Cento contro la Franchigia Bolognese, giunta seconda nel girone Emilia Est, ma capace di rifilare 69 punti ai Titani nella partita disputata a Lucca; si tratta di un test fondamentale per conquistare la testa del girone.

RUGBY PARMA: Pozzi, Bianconcini, Bonserio, Pelizza, Pattacini, Balestrieri, Guatelli, Adorni, Rizzoli, Fedolfi, Zanichelli, Cantoni, Carli, Strina, Pasini

Rugby Parma vs Pesaro Rugby: 27-7 (15-7), pt 5-0

MARCATORI:
1° T: 14’ mt Pelizza nt, 19’ mt Zanichelli nt, 25’ mt Bonserio nt, 32’ mt Pesaro tr
2° T: 10’ mt Bianconcini nt, 26’ mt Adorni tr Pattacini

UNDER 18 - Stagione 2017/18 - RPFC vs Pesaro (Foto Bianconcini)

Commenti da Facebook