Under 18: Netta sconfitta a Livorno

La Rugby Parma torna nettamente sconfitta (36-10) dalla difficile trasferta contro la capolista Livorno al termine di una partita mai in discussione e controllata dall’inizio alla fine dai padroni di casa.

L’allenatore Filippo Soncini apporta due modifiche rispetto alla partita precedente, inserendo Bosi mediano di mischia e Mazza all’ala, confermando per i restanti effettivi la squadra che ha conquistato il derby la scorsa settimana.

Dopo il minuto di silenzio dedicato a Tommaso Battini, giovane arbitro prematuramente scomparso in settimana, va in scena un primo tempo di dominio biancoverde. Per contrastare l’ondata livornese, più performante in mischia, più positiva sulle touche proprie e avversarie e più feroce nei raggruppamenti, ci vorrebbe una furia agonistica che non viene espressa. Così, la prima frazione è contraddistinta da tre mete e un calcio di punizione dei labronici che, sul finire del tempo e con il risultato di 22-0, pagano il calo di tensione e vengono infilati dalla meta di Bianconcini che finalizza una bella giocata gialloblù: Rabaglia vince la touche a due mani e la gioca veloce per Bosi, apertura per Sorio che salta un centro e lancia Gorlani che conquista il vantaggio e riesce a riciclare per Bianconcini che supera l’ultimo difensore.

Le parole di mister Soncini all’intervallo sembrano dare una scossa, tanto che nei primi venti minuti della ripresa la Rugby Parma spinge nella metà campo livornese, senza riuscire, in almeno tre occasioni, a trovare il varco giusto. È tuttavia il Livorno, passata la pressione, a trovare soddisfazione con altre due mete, grazie a una soffice difesa gialloblù, in contrasto con quanto visto nelle partite recenti. La Rugby Parma chiude segnando a tempo scaduto la seconda meta con Fanfoni, lesto a gettarsi su una palla vagante e senza controllo, a seguito di una touche con schiaffetto nell’area di meta livornese.

Ci si attendeva di più da questa partita, trattandosi di una prova importante contro una squadra di livello. In un campionato così impegnativo una battuta a vuoto può capitare e la speranza è che la mancanza di spirito vista in campo oggi (Livorno ha avuto a favore nove turnover, la Rugby Parma nessuno) sia un episodio.

I prossimi turni, eccezion fatta per l’ultima giornata, propongono sfide contro squadre che inseguono in classifica; l’auspicio è recuperare grinta e gioco per consolidare e, se possibile, migliorare la quinta posizione.

Domenica prossima il calendario propone la trasferta a Piacenza, sponda Lyons, squadra che all’andata diede non poco filo da torcere ai gialloblù.

RUGBY PARMA: Gorlani (30’ M. Mattioli), Mazza, Borges (cap.), Maggiani, Bianconcini, Sorio, Bosi, Ruaro, Mattioli L. (v. cap. 60’ Mussi), Soncini (67’ Bianchi), Rabaglia (67’ Fanfoni), Mattioli A., Carli (67’ Strini), Maggiore, Alcantara (60’ Salvadori); a disposizione: Montini. All.: Soncini

Livorno Rugby vs Rugby Parma: 36-10 (22–5), pt 5-0

MARCATORI:
1° T.:
4’ mt Livorno nt, 13’ cp Livorno, 22’ mt Livorno tr, 28’ mt Livorno tr, 30’ mt Bianconcini nt
2° T.: 25’ mt Livorno tr, 31’ mt Livorno tr, 38’ mt Fanfoni nt

NOTE: 47’ giallo Livorno, 64’ 29’ giallo Maggiore

2019/20 - UNDER 18 - Livorno vs RPFC (foto Bianconcini e Gorlani)

Commenti da Facebook