Trofeo “Emidio Attolini”

Venerdì 12 dicembre 2014, in occasione del derby under 18 Amatori Parma Rugby vs Rugby Parma, il trofeo al miglior giocatore (il trequarti Francesco Massera) è stato intitolato a Emidio Attolini per ricordare l’indimenticabile “Albertone” scomparso in un incidente stradale quando non aveva ancora compiuto diciannove anni.

Emidio, cresciuto come giocatore nelle giovanili della Rugby Parma, giocava abitualmente come pilone ma anche seconda linea: era un giocatore molto promettente e avrebbe certamente potuto giocare in Serie A e probabilmente anche in Nazionale maggiore. Nel 1994 infatti, a soli 18 anni, Albertone era già stato convocato in prima squadra. Giocava nelle Nazionali giovanili e, a Pasqua del 1995 partecipò addirittura ai Mondiali Under 21 in Romania. A Natale di quello stesso anno avrebbe dovuto partecipare alla tournée della Nazionale Under 21 in Francia.

Albertone nel gioco era aggressivo e dinamico e riusciva sempre a portare avanti la palla e a conquistare la linea del vantaggio; oltre alle indubbie qualità sportive era simpatico, buono, leale, coraggioso, generoso, sincero e possedeva un grande senso dell’amicizia. Grazie al suo buon carattere, da vero “tenerone”, Emidio era molto amato e stimato dai compagni di squadra e per gli allenatori era un piacere allenarlo. Molto disciplinato e professionale nonostante la giovane età, ascoltava le istruzioni e i suggerimenti cercando sempre di migliorare e di dare il meglio di sé. In campo e fuori era un trascinatore, ma sempre corretto e rispettoso con tutti: compagni, allenatori, avversari, arbitro, dirigenti.

Emidio se ne andò improvvisamente, la mattina di domenica 19 novembre 1995, vittima di un incidente stradale. Per chi era presente quel giorno a Moletolo è impossibile dimenticare il momento in cui, un’ora prima della partita dell’under 20 della Rugby Parma, arrivò la terribile notizia della sua scomparsa. In un’atmosfera quasi surreale, come se nessuno tra giocatori, allenatori e dirigenti si fosse ancora reso conto della tragedia, venne ugualmente disputata la partita contro “l’invincibile armata” dell’under 20 del Milan di Berlusconi e tutti i compagni di squadra di Emidio (Paolo Antoniazzi, Lorenzo La Torre, i fratelli Zanini e tutti gli altri) giocarono una splendida partita in nome di Albertone e con Albertone nel cuore.

Commenti da Facebook