Ospiti stranieri in casa Rugby Parma

 

Nella settimana a cavallo del 25 aprile, l’impianto Giuseppe Banchini è stato scenario di una serie di allenamenti e incontri amichevoli tra le varie under gialloblu e alcune squadre straniere giunte appunto a Parma per l’occasione.

Le prime ad arrivare sono state le squadre francesi del Cenac, società che prende il nome dal piccolo comune (poco più di 1.200 anime) situato nel dipartimento della Gironda nella regione dell’Aquitania dove il rugby è praticato addirittura  dal 10% della popolazione totale.  I giovani ospiti si sono allenati insieme all’UNDER 12  e all’UNDER 14 gialloblu.

Cenac a Parma

A seguire, poi, sono giunti in via Lago Verde i gallesi del Risca RFC che si sono aggiudicati l’amichevole contro l’UNDER 16 gialloblu di Daniele Gatti. A fine incontro i tecnici d’oltremanica hanno nominato Damiano Mazza, capitano della compagine gialloblu, man of the match. Buona anche la prestazione dei ’99 Fedolfi e Zanetti che si sono meritati la convocazione al Centro di formazione e che quindi dalla prossima settimana si uniranno al gruppo di atleti gialloblu che già ne fanno parte.
 

Created with Admarket’s flickrSLiDR.
FOTO di Gonzalo Martín Gutierrez
 

Amichevole di respiro internazionale anche per l’UNDER 18 che ha affrontato gli irlandesi del Beactive Rangers, storica società di Dublino, fondata nel 1881, che fa parte della franchigia del Leinster.  I gialloblu, diretti dal duo Gutierrez/Larini, hanno messo in mostra un gioco spumeggiante e redditizio che ha consentito loro la vittoria con ampio margine (39 a 7).  I tecnici hanno dato spazio anche a giocatori che durante l’anno hanno avuto minori possibilità di mettersi in mostra oltre ad alcuni Under 16 classe ’98. L’impegno è stato massimo da parte di tutti i giocatori e la partita ha visto momenti di buon rugby per merito di entrambe le squadre. Da segnalare la prima meta in carriera di Bourzama oltre alle buone prove di Montassar, Amalfitano, Gelati e dei “baby” Rabaglia, Petronio e Brianti. A seguire, terzo tempo in Club House e, come se non bastasse, quarto tempo offerto dalle famiglie gialloblu, con cori e discorsi di rito dei capitani (capitano di giornata Matteo Gasparri) con relativo  scambio di omaggi. Senza dubbio una bella giornata di sport e amicizia.

 
Created with Admarket’s flickrSLiDR.
FOTO di Saule Mazza

Il compito di “chiudere le danze” è toccato all’UNDER 14 di Marchi e Dalmonech che, dopo gli allenamenti dei giorni precedenti con i francesi del Cenac, ha affrontato in partita gli irlandesi del Beactive Rangers. Buona la gara dei gialloblu, superiori sia dal punto di vista fisico che tecnico, che sono riusciti a rifilare ai giovani avversari 7 mete (47-12 il punteggio finale), 4 delle quali sfruttando palloni recuperati a terra. Ottimo quindi il lavoro in difesa e sul contrattacco e altrettanto valido il gioco in penetrazione e la conservazione sui punti d’incontro. Unica piccola sbavatura: i troppi calci a sfavore, punto sul quale i tecnici insisteranno nei prossimi allenamenti per poter migliorare ancora la struttura difensiva. Elogio quindi per tutta la squadra da parte degli allenatori, in particolare ai due mediani di mischia Bianconcini e Pattacini, aggressivi in difesa e rapidi nel dare avvio al gioco al largo sui palloni recuperati che hanno portato i loro compagni in meta.

RPFC vs Beactive Rangers rid

La Rugby Parma desidera ringraziare tutti i volontari che hanno contribuito all’ottima riuscita di queste bellissime giornate di sport, amicizia e convivialità.

Striscione Casa Rugby Parma

Commenti da Facebook