L’under 20 si prende la rivincita sul Firenze

Doveva essere la partita che avrebbe allontanato definitivamente i fantasmi della retrocessione e così è stato. Capitan Rebecchi e compagni si sono presi la rivincita con gli interessi dopo la sconfitta subita a Firenze con una meta sull’ultima azione a tempo ampiamente scaduto e hanno “seppellito” sotto il peso di 34 punti a 0  le ultime chances dei toscani di rimanere anche per l’anno prossimo nel girone Elite Interregionale.

Le piogge intense dei giorni scorsi che hanno completamente allagato i campi di via Lago Verde, hanno costretto a spostare l’incontro sul campo sintetico di Moletolo e questo ha senza dubbio favorito il gioco al largo arioso e spettacolare che, durante tutto l’arco della stagione, è sempre stato mortificato da campi infangati e condizioni meteo difficili.

Dopo i primissimi minuti di assestamento, la partita si indirizza su quello che sarà il tema dominante, cioè l’insediamento più o meno permanente dei gialloblu di Piovan e Berardo nella metà campo avversaria con i biancorossi toscani a tentare qualche contrattacco o, più spesso, a cercare di allentare la pressione con calci di spostamento. Il primo ingresso nei 22 avversari porta, al 6′, i primi tre punti di Rebecchi (oggi quasi infallibile dalla piazzola con un ottimo 6 su 7). Al 17′, la pressione continua costringe di nuovo il Firenze al fallo, offrendo così a Rebecchi l’opportunità di raddoppiare per il 6 a 0. Una maul abbattuta in modo irregolare dai gigliati (saranno diverse, nel corso della partita e costeranno ben due cartellini gialli, oltre ad un terzo a fine partita per un vistoso placcaggio in ritardo su Savina), consente di chiudere la prima frazione sul 9 a 0.

La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo con Rebecchi che piazza al 5′ per il 12 a 0. Al 10′, l’ingresso in campo di Vergari dà il colpo di grazia alla difesa toscana. Con i suoi break porta la squadra in posizione meta. Prima è Savina a marcare tra i pali dopo una sventagliata sulla sinistra, poi lo stesso Vergari al termine di una serie di mischie a 5 metri difese con difficoltà dagli ospiti, infine con Ferrari con una maul sulla destra. Tra la seconda e la terza meta, un bel drop di Savina consente di portare  il totale dei punti a 34.

A fine partita, coach Ricky Piovan ha dichiarato: “I ragazzi si sono comportati come una squadra determinata che voleva chiudere il discorso per la permanenza in Elite anche nella prossima stagione. Nei prossimi giorni ci prepareremo alla sfida contro il forte Lyons Piacenza per cercare di acciuffare all’ultima partita di questo campionato il quarto posto in classifica”.

In questa bella giornata, dobbiamo, purtroppo però, segnalare il brutto infortunio occorso nel finale ad Alex Riva che ha riportato la frattura di un braccio durante un’azione di placcaggio. Ad Alex va l’in bocca al lupo dei compagni di squadra, dei tecnici, degli accompagnatori, dei sostenitori e di tutta la Rugby Parma.

Ora manca soltanto l’ultimo recupero, quello di sabato prossimo contro i Lyons, appunto, superati in classifica  grazie ai 4 punti odierni.

MEN OF THE MATCH: Tommaso Rebecchi (mediano di  mischia e capitano) che oggi ha incassato 16 punti al piede e Alex Riva (estremo) che si è “immolato”, infortunandosi, per non subire una meta che avrebbe potuto riaprire la partita.

RUGBY PARMA: Riva (Iemmi), Costa, Gasparri, Racca, Sigillò (Vergari), Savina, Rebecchi, Aulita, Bandini, Ferrari, Mottini I., Prette, Mottini V. (Mazza), Tedja; a disposizione: Bianco, Ghinelli, Sbernini.

MARCATORI:
1° T:
6′ cp Rebecchi, 17′ cp Rebecchi, 33′ cp Rebecchi
2° T: 5′ cp Rebecchi, 12′ mt Savina nt, 24′ mt Vergari tr Rebecchi, 29′ drop Savina, 34′ mt Ferrari tr Rebecchi

LA NOTIZIA SU SPORTPARMA.COM

A BREVE LA GALLERIA FOTOGRAFICA DELLA PARTITA

Commenti da Facebook