L’under 20 perde il derby con l’Amatori

Terza sconfitta consecutiva per l’Under 20 della Rugby Parma nel derby con i cugini dell’Amatori. Un match importante per tutte e due le compagini parmigiane, per il Parma in cerca di riscatto dopo l’inattesa sconfitta di Firenze e per l’Amatori decisa a confermarsi prima forza del campionato ed allungare le distanze sulle immediate inseguitrici.

La vittoria alla fine è andata alla squadra che in campo ha dimostrato di essere migliore, più organizzata e determinata; meritando e suggellando una supremazia in classifica che si va a fare sempre più consistente.

La partita inizia con un Amatori determinato e deciso a indirizzare subito a proprio favore le sorti del match; il pallino del gioco resta per lunghi tratti in mano ai giocatori delle “Tre viole” che da questa lunga pressione ottengono prima tre punti con un calcio piazzato poi, con una pregevole penetrazione della terza linea nella difesa dei gialloblu, la meritata meta. Il primo tempo si chiude su un 8 – 0 in favore degli Amatori.

Il secondo tempo si apre con gli ospiti sempre ben determinati a mantenere le redini del gioco. In una delle prime azioni nella metà campo dei padroni di casa, riescono di nuovo a violare la linea di meta gialloblu e con la relativa trasformazione a portarsi sul 15 – 0. Una squadra, l’Amatori, che dimostra di meritare il vantaggio e soprattutto il ruolo di grande favorita in questo campionato; non si capisce per cui perché, pur dimostrando questa superiorità, debba indulgere a comportamenti poco sportivi non consoni ad una squadra di tale livello. L’ennesimo placcaggio incredibilmente in ritardo e molto pericoloso da parte del capitano bluceleste porta il direttore di gara a mostrargli un cartellino giallo (ai più sembrato insufficiente). Da questo episodio sembra nascere una reazione più determinata e concreta da parte dei ragazzi di capitan Ferrari ed infatti dopo una lunga azione in percussione è Baruffaldi a violare la meta avversaria. Ma l’Amatori, da squadra importante qual è, dopo qualche minuto di sbandamento riprende saldamente in mano le redini del gioco e dopo la trasformazione di una punizione, con una pregevole azione alla mano, complice una difesa disattenta dei gialloblu segna la terza meta dell’incontro, fissando così nel  25 – 5 il risultato finale.

Risultato giusto. Peccato per il parapiglia finale che una gestione maggiormente risoluta da parte del direttore di gara avrebbe probabilmente evitato consentendo una maggior serenità in campo.

Domenica si è vista in campo una Rugby Parma completamente diversa da quella vista sette giorni fa a Firenze; più determinata, soprattutto nei punti d’incontro; puntuale in difesa e nei placcaggi; sicuramente ha ripreso la strada giusta per ritornare ad essere protagonista di primo piano in questo campionato. Alla fine ha dovuto arrendersi ad una squadra che oggi si è dimostrata di livello superiore, capace di sfruttare le poche imprecisioni dei gialloblu, per far sua la vittoria.

I ragazzi del presidente Rebecchi sono attesi adesso da tre incontri in cui sarà determinante fare il pieno di punti, per poi giocarsi di nuovo la possibilità di sfatare il tabù Amatori; l’ultima giornata di campionato sarà sicuramente una data in cui i giocatori della Rugby Parma daranno prova di voler essere lì con i migliori.

MEN OF THE MATCH: Daniele Giampellegrini (pilone) e Roberto Racca (ala)

                             

RUGBY PARMA: Zanichelli, Racca, Vergari, Garibaldi, Bianco, Ferrari F., Rebecchi, Marutti, Di Summa, Gemignani, Prette, Ferrari J., Giampellegrini, Mariottini, Baruffaldi; a disposizione: Aulita, Da Pra, Gasparri, Imperato, Marchica, Riva, Trasatti.

MARCATORI:
1° T: 10’ cp Amatori, 28’ mnt Amatori
2° T: 7’ mtr Amatori, 17’ mnt Baruffaldi, 26’ cp Amatori, 33’ mtr Amatori

 

Commenti da Facebook