L’under 20 conclude la regular season con un pareggio

Si conclude con un pareggio la sfida tra la  Rugby Parma di Piovan e Berardo e i Lyons piacentini, scesi a Parma al gran completo, potendo contare sui due nazionali Cornelli e Cissè oltre che su altri giocatori impiegati spesso da Bruno Mozzani nella formazione che sta dominando il campionato seniores di serie A1.

I gialloblu partono senza timori reverenziali, portandosi stabilmente nella metà campo avversaria. Dal canto loro, i neri piacentini si fanno vedere con qualche incursione pericolosa ben bloccata dalla retroguardia gialloblu. Il risultato si sblocca al 25′ quando, dopo un giallo assegnato agli ospiti per falli ripetuti, è Di Summa a segnare alla bandierina con Rebecchi che trasforma da posizione difficile. I Lyons accorciano allo scadere con un piazzato.

Nel secondo tempo, al 5′, sono ancora i padroni di casa ad andare al bersaglio grosso con Bandini, al termine di una serie di giocate all’interno dei 10 metri avversari. Pronta la reazione degli ospiti che, approfittando di un cartellino giallo a Savina, vanno a segno due volte in 5 minuti. portandosi in vantaggio per 15 a 12. Immediata la reazione dei parmigiani che tornano in attacco e pareggiano con un piazzato di Rebecchi. Allo scadere ci sarebbe potuta essere la beffa, come purtroppo accaduto troppo spesso quest’anno, ma la punizione accordata  ai Lyons  allo scadere dall’arbitro, sig. Rinaldi, viene malamenta calciata fuori.

MEN OF THE MATCH: la coppia di centri Matteo “Ciuko” Gasparri e Roberto “Bob” Racca autori di una partita concreta e di grande solidità difensiva.

                                                   

RUGBY PARMA: Vergari, Costa, Gasparri, Racca, Sigillò (Massera), Savina, Rebecchi, Aulita, Bandini, Ferrari, Prette, Mottini I., Mottini V. (Mazza), Di Summa, Tedja; a disposizione: Ghinelli, Iemmi, Imparato, Pelagatti, Sbernini.

MARCATORI:
1° T:
25′ Di Summa tr Rebecchi, 35′ cp Lyons
2° T: 5′ mt Bandini nt, 25′ mt Lyons tr, 28′ mt Lyons nt, 31′ cp Rebecchi

 
Created with Admarket’s flickrSLiDR.

Commenti da Facebook