Under 16: “Ugly win” con bonus a Reggio

La Rugby Parma conquista la seconda affermazione con bonus del campionato al termine di una partita giocata a bassi ritmi e approcciata con sufficienza contro il fanalino di coda Reggio (17-34).

In ricordo dell’amico Samuele, nella panchina della Rugby Parma campeggia lo striscione a lui dedicato.

Gli allenatori Bonardi e Pascu schierano fin dall’inizio all’apertura Sorio, lasciando per il resto invariato il quindici uscito vincente contro Modena.

Fin da subito i gialloblu non impongono la propria evidente superiorità e subiscono nei punti di incontro, aumentando di minuto in minuto la confidenza dei padroni di casa. Nonostante la prima frazione non dica granché, al termine dei primi trenta minuti la partita appare saldamente a “casa Parma”, grazie alle tre marcature pesanti che fissano il risultato sul 3 – 17. All’8’, da una touche nei ventidue rossoneri, la palla arriva a Maggiani che, indisturbato, buca tra i centri e segna in mezzo ai pali, agevolando la propria trasformazione. Al 25’ su ripartenza da mischia la palla giunge a Rodolfi che in prima fase supera quattro difensori e segna alla bandierina. Sul finire del tempo, dopo reiterate penetrazioni e sventagliate da una parte all’altra, l’ovale perviene a Sorio che apre su Mattioli che, con un passaggio lungo, libera Sartor che sigla alla bandierina.

Nel secondo tempo Reggio entra con grande foga e schiaccia la Rugby Parma nei propri ventidue, arrivando a segnare la meta che riapre la partita. La reazione gialloblu si concretizza con un piazzato di Maggiani. Il nuovo break sembra incanalare la partita fino a quando il direttore di gara non estrae un cartellino rosso diretto a Fochi. L’uomo in più galvanizza i padroni di casa, anche se al 23’ da una mischia a metà campo l’ovale perviene a Balestrieri che lancia con un passaggio all’altezza Maggiani, che batte l’avversario diretto e, inarrestabile, segna in mezzo ai pali la meta del bonus. La Rugby Parma non c’è con la disciplina e si complica ulteriormente la vita quando al 25’ viene espulso direttamente anche Carli, lasciando i gialloblu in tredici. Ne approfittano i padroni di casa riportandosi a dieci punti dagli ospiti. Le azioni finali vedono Reggio cercare di ridurre il gap, ma i tentativi al largo sono poca cosa, tanto che su una trasmissione difettosa Adorni recupera palla e vola tra i pali, chiudendo la partita su un 17-34 che di buono ha solo i cinque punti.

Rispetto alle precedenti uscite un passo indietro, dovuto anche all’aver accettato il gioco fatto esclusivamente di penetrazioni di un avversario che era superiore sul punto di incontro. Non ha certo aiutato la mancanza di chiarezza sul breakdown, dove le entrate laterali, i tuffi in raggruppamento, la pulizia sull’uomo fuori dal raggruppamento, il fuorigioco delle guardie non sono mai stati sanzionati, rendendo ogni punto di incontro un Far West.

Domenica prossima i gialloblu ricevono la visita dei Lyons Piacenza che si presentano in via Lago Verde con gli stessi punti della Rugby Parma. La probabile squalifica dei due giocatori di prima linea richiederà ai nostri ragazzi uno sforzo supplementare per portare a casa una partita che dirà molto sulle ambizioni in questo campionato.

RUGBY PARMA: Rodolfi, Sartor, Maggiani, Pattacini, Mussi, Sorio (7’ st Balestrieri), Bianconcini, Adorni, Fanfoni, Cristofori, Rossi, Mattioli, Carli, Patti, Fochi; a diposizione: Rizzi, Alberti, Borges, Mazza, Carra, Sartori.

MARCATORI:

Rugby Reggio  – Rugby Parma: 17-34 (pt 3-17)

1° T: 8’ mt Maggiani tr Maggiani, 13’ cp Reggio, 26’ mt Rodolfi nt, 30’ mt Sartor nt
2° T: 7’ mt Reggio tr, 11’ cp Maggiani, 23’ mt Maggiani trPattacini, 27’ mt Reggio tr, 60’ mt Adorni tr Maggiani

Note: 45’ cartellino rosso Fochi (frase irriguardosa nei confronti dell’arbitro), 55’ cartellino rosso Carli (stamping)

UNDER 16 - Stagione 2016/17 - Reggio vs RPFC (Foto Bianconcini)

Commenti da Facebook