UNDER 16: Sconfitti ma non battuti a Livorno

La Rugby Parma esce sconfitta (31-18) nella trasferta di Livorno giocando alla pari contro una delle formazioni accreditate per la vittoria nel girone.

In ricordo dell’amico Samuele, sulla spalliera di fronte alla tribunetta del pubblico, campeggia lo striscione a lui dedicato.

Gli allenatori Maurizio Bonardi e Liviu Pascu apportano qualche correttivo rispetto alla formazione della partita precedente, inserendo come estremo Rodolfi e spostando in seconda linea Rossi.

Si capisce dal fischio di inizio che il pubblico di casa, venuto per assistere a una passeggiata, rimarrà parecchio sulle spine per tutta la partita. La Rugby Parma, infatti, gioca a viso aperto e ribatte colpo su colpo ai labronici, temibili nei contrattacchi da gioco rotto, dove alcune individualità fanno la differenza. Le difficoltà di Livorno si traducono in calci di punizione, oltre quindici alla fine, tramutati in punti da un Maggiani potente e preciso (il calcio del provvisorio 5-3 è effettuato da 30 metri) e guadagno di territorio. Mischia chiusa e touche funzionano. Dopo aver subito la pressione e due mete livornesi, al 20’ arriva la meta di Maggiani, al termine di una superba azione che vede i gialloblu effettuare due cariche centrali che costringono la difesa in affanno; sul cambio di fronte Maggiani sfrutta il non perfetto allineamento dei centri avversari, si insinua nell’intervallo a segna in mezzo ai pali, marcando la prima meta gialloblu in Elite e la prima meta subita dai biancoverdi sempre in Elite. Il primo tempo si chiude sul 17-10, con Parma assolutamente in partita.

Nel secondo tempo un calcio di Maggiani avvicina i gialloblu che si insediano stabilmente nell’area dei 22 avversari; Livorno, per non capitolare spende parecchi falli. Le individualità livornesi si traducono in contrattacchi profondi che portano altre due mete, cui gli ospiti rispondono con la segnatura di Mussi alla fine della partita. Sulla ripartenza veloce da calcio di punizione, la palla giunge a Balestrieri che con una finta si libera del marcatore diretto assorbendo l’ala; sul riciclo Mussi segna la meta del definitivo 31-18.

Rispetto alla prestazione di Perugia, numerosi sono stati i segnali confortanti per il prosieguo della stagione. Il punto di bonus difensivo sarebbe stato l’epilogo più giusto, considerato il tempo passato a ridosso della linea di meta avversaria. Il prossimo appuntamento di un calendario ingeneroso è previsto per il 13 novembre, per l’esordio casalingo contro il quotatissimo Prato, primo a punteggio pieno con Livorno.

RUGBY PARMA: Rodolfi (53’ Sorio), Alberti (53’ Carra), Maggiani, Pattacini, Mussi, Balestrieri, Bianconcini (30’ Borges), Adorni (cap.), Massolo, Cristofori, Rossi (53’ Stocchi), Mattioli, Carli, Fochi, Patti; a disposizione: Salvadori, Sartor, Mazza.

MARCATORI:

Livorno – Rugby Parma: 31-18 (pt 17-10)

1° T: 6’ mt Livorno nt, 10’ cp Maggiani, 17’ mt Livorno nt, 20’ mt Maggiani tr Maggiani, 28’ mt Livorno nt
2° T: 32’ cp Maggiani, 37’ mt Livorno tr, 53’ mt Livorno tr

UNDER 16 - Stagione 2016/17 - Livorno vs RPFC

Commenti da Facebook