UNDER 16: RPFC si aggiudica il Trofeo degli Appennini con due turni di anticipo

Nel weekend entrambe le formazioni gialloblù sono scese in campo al Banchini: mentre la squadra che partecipa alla 2ª fase del Campionato Regionale si è dovuta arrendere al forte Cesena, quella che partecipa al Campionato Elite, grazie alla vittoria con bonus sul Molon Labè, si è portata a 14 punti di vantaggio sulla seconda, il Livorno, aggiudicandosi di conseguenza con due turni di anticipo la vittoria del Trofeo degli Appennini e la conseguente possibilità di disputare le fasi finali del Campionato Italiano.

Complimenti a tutto lo staff e soprattutto a tutto il gruppo di atleti che, nessuno escluso, hanno dato il proprio importante contributo al raggiungimento di questo prestigioso risultato.

Ed ecco il resoconto della partita RUGBY PARMA vs MOLON LABÈ:

il gemellaggio con Molon Labè va aldilà del risultato sportivo. Dopo la calorosa accoglienza riservata alla Rugby Parma in occasione della partita di andata, il popolo gialloblù non poteva non sdebitarsi, permettendo ai toscani di godere di un weekend di rugby e amicizia.

I “tuttineri” della Valdichiana hanno avuto infatti l’opportunità di assistere al derby di Pro-14 tra Zebre e Benetton Treviso, andato in scena nel pomeriggio del sabato al Lanfranchi. Poi sono stati ospitati presso la Molino Grassi Rugby Hall sui campi di via Lago Verde, dove un gruppo di volonterosi ha organizzato e gestito una serata di cibo e divertimento. I ragazzi sono stati quindi ospitati dalle famiglie degli atleti locali, consolidando l’amicizia tra le parti.

La domenica mattina si è disputato l’incontro che ha visto il netto predominio della squadra di casa. I toscani, partiti intimoriti, hanno lasciato spazio ai gialloblù che, al 16′, hanno chiuso di fatto l’incontro marcando la quarta meta. Nonostante il passivo, i toscani si sono fatti vivi nel secondo tempo sfruttando qualche indecisione dei padroni di casa che hanno però ribattuto colpo su colpo chiudendo con un attivo di nove mete contro le due subite.

Al termine dell’incontro, il consueto terzo tempo ha dato ancora la possibilità di aggregazione e si è concluso con la consegna della maglia gialloblù al capitano del Molon Labè.

La terzultima giornata di campionato viene archiviata con un altro successo della Rugby Parma (18 vittorie su altrettanti incontri disputati, barrage di inizio anno compresi) che, come detto, conquista il Trofeo degli Appennini con due giornate di anticipo. Ora altre due giornate di campionato, ma la testa è già al 26 maggio quando avrà inizio la fase nazionale con la Rugby Parma che affronterà in trasferta la vincente del Trofeo dei Tre Mari (centro-sud Italia).

RUGBY PARMA: Montini, Gazza, Tiberti, Gorlani, Ghidini (30′ Fontana), Frescura, Bosi (v. cap., 30′ Gastaldo), Maggiore, Soncini (cap.), Ferrari R. (34′ Ruaro), Barbuto, Mattioli A. (3′ Rabaglia), Alcantara, Pozzi, Scrimieri. All.: Soncini e Niero.

Rugby Parma vs Molon Labè: 52-13 (31-3) pt 5-0

MARCATORI:
1° T: 3′ mt Frescura tr Frescura, 8′ mt Gorlani nt, 10′ mt Gazza nt, 14′ cp Molon Labè, 16′ mt Tiberti tr Frescura, 24′ mt Bosi tr Frescura
2° T: 34′ mt Molon Labè nt, 38′ mt Maggiore tr Frescura, 48′ mt Barbuto tr Frescura, 51′ mt Molon Labè, 54′ mt Scrimieri tr Frescura

Ed ecco quello dell’incontro RUGBY PARMA vs RUGBY CESENA:

E’ durata una quarantina di minuti la resistenza dei ragazzi gialloblù impegnati nella seconda fase del Campionato Regionale, poi si sono dovuti arrendere ad un Cesena apparso da subito più forte fisicamente e con un paio di individualità decisamente di qualità superiore. 19-41 il risultato finale che forse penalizza eccessivamente la squadra di Mey e Ferrari che ha avuto il merito di non arrendersi dopo una partenza che avrebbe steso chiunque e di essere riuscita a rimontare fino a riaprire la partita. E’ mancato quel pizzico in più per rimettere in discussione il risultato.

La partenza è stata, come detto, da incubo: dopo una bella azione offensiva parmigiana, nei primi 22′, il Cesena scava un solco andando in meta per tre volte e lasciando intendere di non voler lasciare punti alla Rugby Parma. La reazione gialloblù si concretizzava però minuto dopo minuto e Furlotti trovava di prepotenza la meta sullo scadere del primo tempo. Il calcio di Quaranta da posizione non facile andava a stamparsi sulla traversa.

Nella ripresa Parma continuava a spingere e stavolta era Strini a marcare con un bello spunto e Goni non falliva la trasformazione. Dopo la quarta meta cesenate, non trasformata, ancora la Rugby Parma in meta con Giunipero e Goni infallibile col piede per il 19-24. Arrivati a soli 5 punti dagli ospiti, ai gialloblù è venuta a mancare la lucidità mentale e la freschezza fisica per contenere i più tonici romagnoli che con altre tre mete chiudevano il discorso.

Ora una settimana di sosta per prepararsi al meglio all’ultimo appuntamento dell’anno in casa del Collegium Bologna.

RUGBY PARMA: Medioli, Goni, Alfieri, Giunipero, Pellegrini, Colombini, Comelli (v. cap.), Furlotti (cap.), Mariotti, Strini, F. Ferrari, Bonnette, Quaranta, Pacciani, Ferrari M.; entrati duramte l’incontro: Donnini, Ghiretti, Aldoviti, De Sensi, Morelli, Garotti; a disposizione: Scaffardi. All.: Mey e M. Ferrari.

Rugby Parma vs Rugby Cesena: 19-41

MARCATORI:
1° T: 8′ mt Cesena tr, 11′ mt Cesena nt, 11′ mt Cesena tr, 29′ mt Furlotti nt
2° T: 5′ mt Strini tr Goni, 11′ mt Cesena nt, 14′ mt Giunipero tr Goni, 22′ mt Cesena; 29′ mt Cesena nt, 32′ mt Cesena tr

 

 

Commenti da Facebook