UNDER 16: Ottime prestazioni per le due formazioni gialloblù

QUI “CITTADELLA DEL RUGBY”

Sul sintetico di Moletolo è andata in scena una partita dall’esito non scontato. Da una parte la franchigia toscana dei Ghibellini, capace nell’ultimo turno di superare il Livorno, attuale seconda forza del campionato; dall’altra i gialloblù, padroni di casa, tutt’ora imbattuti.

La partita inizia su buoni ritmi, con la Rugby Parma a gestire l’ovale e a risalire il campo. Un’intercetto potrebbe costare caro, ma la corsa solitaria dell’ala toscana viene provvidenzialmente fermata da Mey a pochi metri dall’area di meta. E’ Parma a dominare la scena ed all’11’ marca con Strini, dopo un’ottima maul dei gialloblù. I Ghibellini non ci stanno e cercano di sorprendere i nostri ragazzi, capaci di fare buona guardia e respingere tutti gli assalti. Al 21′ la svolta con Maggiore che, intercettato un passaggio lento degli avversari, si invola in mezzo ai pali. Avanti di 14 punti, i gialloblù si distendono e mostrano un gioco brillante, oltre ad un dominio nelle fasi statiche. La terza meta arriva ancora con Maggiore, dopo un’azione orchestrata senza sbavature.

Nonostante il risultato, i Ghibellini non ci stanno e vendono cara la pelle. Deve passare quasi metà del secondo tempo prima della meta del punto di bonus siglata da Scrimieri con un ottimo pick and go. Cionostante, la squadra toscana non molla, anzi aggredisce i gialloblù che, ancora una volta, mostrano una grande difesa. Sul finire, su un tenuto in zona rossa, i nostri ripartono cogliendo di sorpresa gli avversari con Mey che si invola lungo la fascia e scarica su Rabaglia che finalizza l’azione e chiude la partita sul 33-0.

Giornata di grande battaglia per i gialloblù che, nonostante la netta vittoria, hanno affrontato un avversario mai domo, in grado di lottare fino all’ultimo.

La Rugby Parma mantiene la vetta della classifica con quattro punti di vantaggio sul Livorno, capace di dominare nettamente i Lyons di Piacenza.
Dopo la pausa sarà dunque sfida al vertice al “Banchini”: i nostri ragazzi attendono i livornesi desiderosi di mantenere la vetta della classifica.

RUGBY PARMA: Frescura (45′ Montini), Mattioli M., Ronchini, Gorlani, Fontana, Mey (Cap.), Bosi, Rabaglia, Soncini, Maggiore, Terranova, Mattioli A. (50′ Mariotti), Alcantara, Strini (50′ Pozzi), Scrimieri (45′ Furlotti). All.: Soncini e Niero.

Rugby Parma vs FTGI Ghibellini: 33-0 (21-0), pt 5-0

MARCATORI:
1° T: 11′ mt Strini tr Mey, 21′ mt Maggiore tr Mey, 28′ mt Maggiore tr Mey
2° T: 44′ mt Scrimieri tr Mey, 59′ mt Rabaglia nt

——————————————————-

QUI “GIUSEPPE BANCHINI”

Ancora una sconfitta misurata quella ottenuta dalla U16 Regionale che sabato, sul campo di via Lago Verde, ha chiuso a meno di una meta trasformata da FTGI Collegium Bologna. Un 10-16 che consente ai padroni di casa di conquistare il punto di bonus difensivo utile ad evitare la perdita di contatto dalla metà della classifica.

In vetta al girone, proprio i bolognesi che, già dalla presentazione sul terreno di gioco, mostrano la propria fisicità, ancora più evidente se paragonata a quella dei ragazzi di Mey e Ferrari che per la maggioranza sono al primo anno di militanza in categoria. Un motivo in più per leggere il risultato finale in chiave positiva. Apprezzamento e merito per i giocatori della rosa gialloblù che, partiti svantaggiati sulla carta, hanno dimostrato, non facendosi travolgere, di valere molto più dei punti ottenuti fino a questo momento.

Terreno pesante e palla viscida hanno reso difficoltoso il gioco aperto e costretto le due contendenti a rallentare la velocità a scapito della profondità aggredita raramente per gli interi sessanta minuti.

Drop d’inizio affidato a Bologna che trova la prima touche vicina ai ventidue. Maul avanzante e distacco di Tassinari che conclude l’azione al centro dei pali agevolando il compito di convertire al primo centro Marzocchi. È il 2’ e Bologna ha già preso il comando. Parma è disorientato e ritrova la lucidità solo qualche minuto più tardi. Gioca in attacco per lungo tempo, ma la linea difensiva bolognese impedisce l’accesso alla zona punti. Al 22’ inversione di rotta e difendere diventa compito dei gialloblù. Missione compiuta fino all’intercetto di Gazza che si allontana dalla propria metà campo fino ad essere fermato in prossimità dei dieci metri. Gioco a terra e avanzamento lento dei nostri. Al 28’ Comelli raccoglie l’ovale uscente da una ruck e apre a Giunipero che ricicla su Colombini, autore della prima meta segnata alla bandierina. Posizione eccessivamente scomoda per Gazza che sbaglia la trasformazione. Al 30’, Bologna prova ad allungare andando ai pali da lunga distanza. Il calcio potente del solito Marzocchi trova i tre punti e l’arbitro fischia la fine del primo tempo sul 5-10.

Bologna non riesce mai a prendere il pieno controllo della partita. Parma costruisce, ma commette troppi errori in finale. Gioca, gioca sempre a caccia del bottino grosso. L’avversario invece, si avvantaggia al piede ad ogni occasione. Al 9’ e al 23’ sceglie ancora i pali per salire a quota 16. Il finale è tutto per Parma che non si arrende e cerca ripetutamente la meta. Arriva al 29’ quasi in copia alla precedente: Comelli per Figliozzi che concede a Giunipero l’onore di schiacciare a terra. Gazza non trasforma.

RUGBY PARMA: Goni, Montali (52’ Monica), Medioli, Giunipero, Colombini, Gazza, Comelli, Ferrari R. (cap.), Aldoviti, Figliozzi, Ghidini, Barbuto. Ferrari M., Pacciani, Bonnette; a disposizione: Quaranta, Pellegrini, Garotti. All.: May e Ferrari.

Rugby Parma vs FTGI Collegium Bologna: 10-16 (5-10), pt 1-4

MARCATORI:
1° T: 2’ mt Tassinari tr Marzocchi, 28’ mt Colombini nt, 30’ cp Tassinari
2° T: 9’ cp Marzocchi, 23’ cp Marzocchi, 29’ mt Giunipero nt

 

 

 

Commenti da Facebook