UNDER 16: Nuova sconfitta a Modena. Sesto posto a rischio

La Rugby Parma subisce la sesta sconfitta consecutiva (19-10) nella trasferta di Modena e può recriminare solo con se stessa per i primi due terzi lasciati completamente nelle mani degli avversari.

Gli allenatori Maurizio Bonardi e Liviu Pascu, causa infortuni e acciacchi di stagione, apportano numerose modifiche al quindici di partenza, schierando Mazza estremo, Sartori ala, Sorio all’apertura e Fanfoni in terza linea. Adorni, in forse fino all’ultimo, stringe i denti ed è della partita.

In ricordo dell’amico Samuele, nella panchina della Rugby Parma, dietro i compagni di squadra, è affisso lo striscione a lui dedicato.

Fin dal fischio d’inizio è monologo dei padroni di casa che monopolizzano l’ovale e rischiano in più occasioni di marcare; buon per la Rugby Parma che errori di handling in prossimità della linea non creino un baratro nel punteggio. Alle due marcature di Modena seguono timide reazioni che vengono immediatamente ricacciate nella metà campo gialloblu. Il primo tempo si chiude sul 14-0 per i locali.

La pausa non porta consiglio, tanto che al 3′ della ripresa Modena segna la propria terza meta portandosi sul 19-0 e puntando apertamente alla vittoria con bonus. Dal 10′ la Rugby Parma scende finalmente in campo e si assiste a un’altra partita, dove si gioca a una metà campo e solo la poca accuratezza dei gialloblu nelle rimesse laterali impedisce il clamoroso ribaltone. Al 50’, infatti, in una delle poche touche giocate con precisione, parte il “carretto” che trascina in area di meta tutto e tutti, con l’ovale schiacciato da Patti, abile timoniere nell’occasione. Al 55’ un’insistita azione davanti alla meta modenese vede la palla uscire rapidamente dal raggruppamento, Borges apre per Sorio che a propria volta lancia Bianconcini, lesto a infilarsi tra i due centri e segnare. Ci sarebbe ancora tempo, ma le azioni gialloblu vengono frustrate da piccole imprecisioni che spezzettano il ritmo e accompagnano alla fine dell’incontro che si conclude con il punteggio di 19-10 per i padroni di casa.

La partita rappresenta un’occasione persa, perché Modena è avversario alla portata, come visto nell’ultimo terzo di gara. Resta inspiegabile l’atteggiamento remissivo dei gialloblu per tutta la prima frazione e parte della seconda. Il sesto posto, utile per un migliore posizionamento nei barrage e conteso proprio con Modena, ora è più incerto. Per portarlo a casa, la Rugby Parma deve vincere le prossime tre partite e i modenesi perderne almeno una. Sulla carta il calendario è favorevole alla nostra squadra che, però, deve dimostrare di valere la posizione in classifica con ben altro piglio.

Il prossimo appuntamento, anticipato a sabato 1 aprile (ore 15:30), vede l’occasione di salutare il proprio pubblico nell’ultima partita casalinga con il Reggio, fanalino di coda. L’incontro sarà dedicato a Samuele Colacino che aveva militato in entrambe le squadre.

RUGBY PARMA: Mazza (34’ Rodolfi), Mussi, Maggiani (45’ Borges), Pattacini, Sartori (50’ Alberti), Sorio, Bianconcini (v. cap.), Adorni (cap.), Fanfoni, Cristofori, Stocchi, Massolo, Mattioli, Patti, Salvadori; a disposizione: De Giovanni, Sartor.

Modena – Rugby Parma: 19-10 (pt 14–0)

MARCATORI:
1° T: 24’ mt Modena tr, 30’ mt Modena tr
2° T: 33’ mt Modena nt, 50’ mt Patti nt, 55’ mt Bianconcini nt

UNDER 16 - Stagione 2016/17 - Modena vs RPFC (Foto Bianconcini)

Commenti da Facebook