Una grande under 16 schiaccia la capolista

Prestazione maiuscola per i ragazzi di Bottarelli, Tebaldi e Piovan che schiantano la capolista Livorno in modo ancora più netto di quanto dicano le quattro mete a due dello score finale.

Il fatto di essere sicuramente la miglior formazione scesa  in campo finora contro la Molino Grassi Rugby Parma,  non è stato sufficiente al Livorno per sfuggire alla regola dei 5 punti a zero che i gialloblu rifilano a chiunque da 10 giornate. In più, se si pensa che per colpa di attacchi influenzali dell’ultimo minuto la squadra è scesa in campo priva di pedine fondamentali come Rollo, Massera e Imparato, che Colla era reduce da una settimana di febbre, che Calcagno ha giocato febbricitante e che un infortunio al ginocchio recentemente operato ha costretto Pelagatti a zoppicare per gran parte della partita, si capisce il cuore e la grinta messa in campo dai padroni di casa..

Al fischio di inizio, i gialloblu partono all’attacco lasciando ai toscani solo qualche azione di alleggerimento e stabilendosi nella metà campo avversaria. La diga eretta dal Livorno regge solo per 9 minuti, al termine dei quali Costa attacca per vie centrali e con una percussione insistita segna contro la base del palo. La spinta parmigiana non si esaurisce, ma non arrivano altre segnature ed anzi, in una delle rare incursioni d’attacco, i verdi del Livorno segnano al 26′ portando le squadre al riposo sul 7 pari.

Alla ripresa del gioco, Tobia Bocchi, con una delle sue azioni caparbie sull’ala sinistra, si libera di tre avversari e porta la palla in meta per il 12 a 7. Quindi il pilone Colla, al 17′, sfruttando un pallone recuperato dopo una mischia nei 10 metri avversari, sfonda centralmente per il 17 a 7. La partita sembra avviarsi sui binari voluti da Bandini e compagni quando, al 28′, i  labronici accorciano le distanze con una meta frutto dell’unica disattenzione difensiva da parte dei gialloblu che permette una superiorità dei verdi al largo sull’out di sinistra. Ma questa squadra ha deciso che agli avversari non devono rimanere nemmeno le briciole e, nell’ultima azione della partita, capitan Bandini finalizza una touche in attacco, schiacciando sul fischio di chiusura. 24 a 12 L’incontro si chiude così 24 a 12 a favore dei padroni di casa.

Con questa seconda vittoria, dopo quella dell’andata, sui primi della classe, vengono stabilite le reali gerarchie di merito di questo campionato Under 16 Elite che, a causa del distacco dalle prime dovuto a un avvio di stagione incerto e alla penalità assegnata dal giudice sportivo per motivi procedurali, ben difficilmente vedrà i gialloblu misurarsi con le migliori realtà di categoria a livello nazionale.

MAN OF THE MATCH: Samuele Pelagatti (primo centro)

MOLINO GRASSI RUGBY PARMA: Papa, Sbernini (Vignali), Derossi, Pelagatti, Bocchi, Sigillò, Iemmi, Reggiani, Copercini, Bandini, Maggi, Mazza, Calcagno, Costa, Colla; a disposizione: Sabini, Bondioli, Delpiano, Bolzoni, Pivetti.

MARCATORI:
1° T: 9′ mt Costa tr Papa, 26′ mtr Livorno
2° T: 2′ mnt Bocchi, 7′ mnt Colla, 28′ mnt Livorno, 30′ mnt Bandini

Visualizza la galleria di foto scattate da Teresa Gaggiotti


Created with Admarket’s flickrSLiDR.

Visualizza la galleria di foto scattate da Alberto Basi


Created with Admarket’s flickrSLiDR.

Commenti da Facebook