UNDER 14: Ottima prova di carattere per entrambe le formazioni gialloblù

Ancora una netta vittoria per la squadra A dell’under 14 targata Rugby Parma nel campionato regionale di categoria.

Tornati in campo dopo una settimana di sosta, i gialloblù di Niero e Quagliotti (quest’ultimo assente per la chiamata in prima squadra) hanno affrontato per la terza volta i pari età del Bologna e, come nelle altre due occasioni, li hanno regolarmente battuti. 40-21 il risultato finale di un incontro che è stato dominato molto più nettamente di quanto non dica il risultato finale, in quanto le ultime due mete del Bologna sono arrivate nel finale a partita ormai decisa.

Il vero mattatore dell’incontro è stato capitan Tommaso Lanfranchi, autore di ben tre mete, di cui una veramente spettacolare (calcio ripreso al volo e gran volata fino in mezzo ai pali), ma molto buona è stata anche la prova di Francesco Gazza (una meta per lui con tre trasformazioni su quattro tentativi), viziata solo da un “giallo” che non ha fortunatamente inciso sulla partita. Anzi, proprio in inferiorità numerica i gialloblù hanno realizzato due mete senza subirne alcuna.

Ma andiamo con ordine. La partita si apre subito con una galoppata di Lanfranchi in meta e la precisa trasformazione di Gazza fissa il parziale sul 7-0. La reazione felsinea è immediata e, complice qualche disattenzione sul fronte Rugby Parma, arriva il pareggio: 7-7. Per i gialloblù la meta del Bologna è un campanello d’allarme che viene interpretato nel modo giusto: la squadra riprende a macinare gioco e a segnare ancora prima della fine del tempo con Lanfranchi che finalizza l’ottimo lavoro di Gazza. 14-7 il parziale sul quale si va al riposo.

Nella ripresa, proprio durante i 10′ di inferiorità numerica, Parma va a segno ancora con Lanfranchi e poi con Arena, autore di una bellissima cavalcata lungo l’out sinistro. La velocissima ala gialloblù batte tutti i difensori e finisce la sua corsa in meta. Entrambe le mete vengono trasformate da Montali, bravissimo dalla piazzola. Prima della fine c’è ancora tempo per altre due mete: la prima di Alfieri, non trasformata, e la seconda di Gazza, che lui stesso trasforma. Negli ultimi minuti, come detto, un calo di concentrazione permette al Bologna di segnare due volte per il 40-21 finale.

Meno fortunata, ma non meno volitiva, la prova della squadra B, che ha pagato lo scotto di una differenza di chili e di centimetri molto evidente nei confronti del Bologna. La sconfitta per 14-22 punisce oltre i propri demeriti i giovani della Rugby Parma che non hanno mai smesso di lottare nemmeno un minuto. Entrambe le mete portano la firma di Enrico Pellegrini, sicuramente il migliore in campo sia in fase offensiva che in quella difensiva, mentre le trasformazioni sono state firmate da Giulio De Sensi e Leon Scaffardi.

Degno di nota il carattere dei ragazzi gialloblù e la voglia di non mollare mai.

Ora l’under 14 osserverà un altro turno di riposo in occasione della Pasqua e tornerà in campo il 7 e l’8 aprile in occasione del Memorial Amatori.

 

Commenti da Facebook