Serie B: sconfitta casalinga dalla seconda in classifica

Sconfitta casalinga con un punteggio che va oltre gli effettivi demeriti per la Rugby Parma che tiene testa per 50 minuti alla seconda forza del campionato, indubbiamente la miglior formazione incontrata in questo campionato di serie B. Purtroppo, un primo tempo arrembante con gli ospiti che si sono salvati per ben tre volte con la palla tenuta alta in area di meta e il pareggio all’inizio del secondo tempo non sono stati sufficienti per piegare un Parabiago che ha mantenuto lo stesso ritmo durante tutti gli 80 minuti di gioco e che si è trovato di fronte a un avversario a corto di fiato nella mezz’ora finale.

Da segnalare il gradito ritorno di Juan Martín Soffredini che, dopo gli ultimi quattro anni passati in Francia, è rientrato a Parma e ha deciso di tornare a indossare la maglia gialloblu con la quale aveva disputato cinque stagioni, dal 2005 al 2010, quando la Rugby Parma militava nel massimo campionato. Apprensione per l’infortunio a Federico Uriati uscito per un infortunio alla spalla in occasione della seconda meta subita.

Partenza in attacco per gli ospiti che vengono ben contenuti dai padroni di casa i quali non riescono però a minacciare i 22 avversari. Al 13′, la prima meta rossoblu con una bella manovra dei tre quarti agevolati dal placcaggio finale mancato da parte della difesa di casa. I gialloblu reagiscono e Parabiago si vede costretto a ricorrere “al mestiere” per arginare gli attacchi avversari. Al 25′, meta di Giampellegrini al termine di una maul nata da una touche ai 5 metri. Al  36′, il direttore di gara, signor Muscio, mostra il cartellino giallo al pilone ospite per fallo professionale. I gialloblu insistono e la difesa del Parabiago si salva sulla linea di meta in più di un’occasione. Allo scadere, la più classica delle mete in contropiede riporta avanti gli ospiti sul 12 a 5.

Giusto il tempo di battere il calcio di inizio e l’apertura di casa Ferrari, sfruttando un bel buco di Quagliotti, pareggia lo score segnando tra i pali. Un errore in ricezione di un calcio alto spiana però la strada al Parabiago per la terza meta al 14′. E’ a questo punto che la Rugby Parma va in affanno: un errore a metà campo regala la palla ai veloci tre quarti rossoblu senza che la difesa di casa riesca a contrastarli. Anche le tre mete finali sono tutte in contropiede con i gialloblu che non riescono ad attaccare in modo convincente, né a contrastare le folate avversarie.

A dispetto del risultato finale, si è comunque vista per lunghi tratti una squadra in grado di impensierire le prime della classe. “E’ stata una buona prova – ha dichiarato Larini a fine incontro – e la squadra ha finalmente messo in campo la giusta aggressività”. “La sconfitta nel derby a Natale è servita per tirar fuori l’orgoglio – ha sottolineato Gutierrez – Peccato non esser riusciti a concretizzare le occasioni create alla fine del primo tempo che avrebbero cambiato volto alla partita. Sono comunque contento perché, nonostante la piega che ha preso l’incontro, non ci siamo arresi. Quello che non ci ha permesso di rimanere in partita fino alla fine è stata la mancanza di tenuta fisica dovuta perlopiù alle troppe assenze agli allenamenti in settimana. Spero che i ragazzi ne abbiano preso coscienza e che, da oggi in poi, siano tutti più costanti”.

SCARICA I RISULTATI DELLA GIORNATA E  LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Punteggio: 12-43
Arbitro: Signor Muscio

MAN OF THE MATCH: Juan Martín Soffredini (terza linea, vincitore del trofeo Mario Pirazzoli)

RUGBY PARMA: Quagliotti, Basso, Faraj (1′ st Rosi), Zanichelli, Fontana, Ferrari F., Barbuti (1′ st Cavazzini), Soffredini, Cardozo (21′ st Loreti), Appiani, Pulli (10′ st Esposito), Bersani (10′ st De Rosa), Ferrari D. (10′ st Bertolini), Giampellegrini.

MARCATORI:
1° T: 13′ mt Parabiago tr, 23′ mt Giampellegrini nt, 40′ mt Parabiago nt
2° T: 1′ mt Ferrari F. tr Quagliotti, 14′ mt Parabiago nt, 17′ mt Parabiago tr, 20′ mt Parabiago tr, 35′ mt Parabiago nt, 40′ mt Parabiago nt

 

FOTO DI ALBERTO BASI

Commenti da Facebook