Sconfitta interna per il 1° XV

Sconfitta con un punteggio sicuramente troppo severo per quanto visto in campo, soprattutto durante la prima frazione di gioco, per la Rugby Parma di Gutierrez e Larini. La lista degli infortunati è ancora nutrita: oltre ai lungodegenti e a fronte del rientro di Uriati, i gialloblu hanno dovuto rinunciare a Pulli e Faraj. Per dare più ritmo alla partita, Larini è stato schierato nel ruolo di mediano di mischia e Quagliotti in quello per lui inedito di secondo centro. La squadra ha mostrato segni di netto miglioramento rispetto agli ultimi incontri e i sardi, neo retrocessi dalla serie A, grazie alla resistenza dei padroni di casa e per colpa della propria scarsa disciplina che ha costretto l’arbitro ad estrarre per ben 4 volte il cartellino giallo, hanno dovuto aspettare l’ultimo quarto di partita per dare al risultato le dimensioni finali. Disciplina da rivedere anche in casa gialloblu con tre cartellini gialli mostrati dall’arbitro a Cardozo, Uriati e De Rosa.

Sotto una pioggia incessante e su un terreno molto allentato i ragazzi di Gutierrez e Larini rispondono colpo su colpo agli attacchi
portati dagli ospiti giallorossi diretti in cabina di regia da Anversa con calci di spostamento precisi. Al piazzato iniziale dei sardi dopo 7′, risponde Quagliotti al 13′ con un calcio che vale il pareggio, ma gli ospiti si portano ancora avanti al 23′ con un altro calcio. Sul finire del tempo le due espulsioni temporanee ravvicinate del pilone e del N° 8 dell’Alghero forniscono ai gialloblu una ghiotta opportunità di incrementare il punteggio, ma più di un’occasione a ridosso della linea di meta non viene sfruttata. Si va così al cambio di campo sul 3-6.

Nel secondo tempo è Alghero a sfruttare la  superiorità numerica concessa dal giallo a Uriati e ad andare a segno in una delle prime incursioni nei 22 avversari. Sei minuti dopo, proprio Uriati riporta sotto i suoi con una meta di potenza trasformata da Quagliotti. L’inerzia della partita sembra però scivolare a favore dei catalani. Al 20′ la mischia gialloblu, sempre più in difficoltà. concede la meta di punizione agli avversari e, cinque minuti dopo, una bella sventagliata sulla sinistra spezza definitivamente in due la partita. Sul 10-27 i padroni di casa provano a reagire, ma sono ancora gli ospiti a segnare per il definitivo 10-34 con una maul da touche ai 5 metri.

Molti i segni di miglioramento e molti anche i rimpianti, come la doppia superiorità non sfruttata oppure le due palle tenute alte dai sardi in area di meta. Tanto il lavoro ancora da fare anche se, finalmente, lo spirito sembra essere quello giusto.

A fine incontro coach Gutierrez si è espresso così: “Nel primo tempo a tratti abbiamo fatto vedere il buon lavoro svolto durante le ultime settimane. Bisogna però riuscire a mantenere la concentrazione per tutti gli 80 minuti della partita. E’ proprio questa mancanza di disciplina strategica che ha permesso ai nostri avversari di segnare più di noi”. ” Dobbiamo fare un grosso lavoro tecnico-tattico sulle ali e sull’estremo – ha aggiunto Larini – Positiva invece la prima linea difensiva. Ora non abbiamo più alibi: i prossimi tre incontri possiamo e dobbiamo assolutamente vincerli”.

SCARICA I RISULTATI DELLA GIORNATA E  LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Punteggio: 10-34
Arbitro: Signor Savio

MAN OF THE MATCH: Federico Uriati (capitano, terza linea, vincitore del trofeo Renzo Formentini)

RUGBY PARMA: Trasatti (26′ pt Agostini), Basso (20′ st Gasparri), Quagliotti, Rosi, Fontana (25′ st Ruzzi), Zanichelli, Larini, Ferrari (1′ st Bertolini), Cavazzini (35′ st Loreti), Cardozo, Esposito (30′ st Bazzali), Uriati, Zanacca, Bersani, Giampellegrini (1′ st De Rosa).

MARCATORI:
1° T: 7′ cp Alghero, 13′ cp Quagliotti, 23′ cp Alghero
2° T: 6′ mt Alghero tr, 12′ mt Uriati tr Quagliotti, 20′ mt tecnica Alghero tr, 25′ mt Alghero tr, 35′ mt Alghero tr

FOTO DI ALBERTO BASI

FOTO DI ANDREA SICURI

Commenti da Facebook