Punto di bonus per il primo XV

I gialloblu rientrano da Sondrio con un meritato punto di bonus frutto di quattro mete, ma lasciano la vittoria ai biancoazzurri padroni di casa al termine di un match che ha visto alternarsi alcune belle giocate a errori difensivi e indisciplina che sono costati diversi punti. In particolare, i tre cartellini gialli estratti dal direttore di gara,  forse non tutti così meritati, hanno favorito non poco i valtellinesi.

Avvio in salita per i parmigiani che già al 3′ subiscono una meta in prima fase dopo un calcio libero nella propria metà campo. Il pareggio arriva sei minuti dopo con Pulli che finalizza una serie di percussioni e di offload di buona fattura. Al 14′ la Rugby Parma si porta in vantaggio con Zanichelli che approfitta di una palla recuperata a seguito di un calcio di liberazione sbagliato dai lombardi. Al 21′ Quagliotti allunga con un piazzato portando lo score sul 17 a 7. E ‘ al 34’ che si verifica uno degli episodi chiave dell’incontro: Bersani trova un varco ed entra nei 22 avversari,  placcato, non libera immediatamente la palla e l’arbitro assegna un calcio e lo espelle per 10 minuti. Nei 6 minuti successivi, il Sondrio segna 10 punti, prima con una maul dai 5 metri, quindi con un piazzato allo scadere che porta il punteggio a 17 pari.

Nella seconda frazione,  con i gialloblu ancora in inferiorità numerica, i lombardi piazzano un calcio al 3′ che vale loro il sorpasso. Cardozo viene espulso temporaneamente  per un fallo in un raggruppamento e dopo 3 minuti la Rugby Parma subisce un’altra meta al termine di una serie di percussioni. I parmigiani reagiscono e, una volta ritrovata la parità numerica, vanno a segno con Faraj che finalizza un’incursione di Pelagatti sulla destra portando il punteggio sul 32 a 22 che lascia la partita ancora aperta. Al 24′, però,  un calcio di punizione battuto rapidamente sorprende la retroguardia gialloblu e al 31′ una meta da mischia chiusa con la ripartenza del trequarti centro chiude definitivamente la partita. La segnatura del neo papà Davide Ferrari a 4 minuti dal termine fissa il punteggio sul 39 a 27 finale e vale ai nostri il meritato punto di bonus.

Molti passi avanti rispetto alla prestazione opaca di Capoterra, ma molto ancora da fare sopratutto dal punto di vista della disciplina. Ora due settimane di pausa, in concomitanza il 6 Nazioni, che saranno estremamente utili per recuperare almeno alcuni degli infortunati. A seguire l’impegno casalingo con il Grande Milano.

SCARICA I RISULTATI DELLA GIORNATA E  LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Punteggio: 39-27
Arbitro: Signor Filippi

MAN OF THE MATCH: Marco Busetto (terza linea)

RUGBY PARMA: Quagliotti,  Patti (20′ st Fontana), Rosi, Zanichelli,  Faraj (25′ st Agostini), Ferrari F., Larini,  Pulli,  Busetto, Cardozo, Appiani  (25′ st Cavazzini), Esposito, Pelagatti,  De Rosa (2′ pt Ferrari D.), Bersani; a disposizione: Loreti,  Ghinelli, Zanacca.

MARCATORI:
1° T: 3′ mt Sondrio tr, 9′ mt Pulli tr Quagliotti, 14′ mt Zanichelli tr Quagliotti, 21′ cp Quagliotti, 36′ mt Sondrio tr, 40′ cp Sondrio
2° T: 3′ cp Sondrio, 11′ mt Sondrio tr, 21′ mt Faraj nt, 24′ mt Sondrio nt, 31′ mt Sondrio tr, 36′ mt Ferrari D. nt

FOTO DI ALBERTO BASI

Commenti da Facebook