PRIMO XV: Vittoria e sorpasso sul Modena

Al termine di una partita ruvida, i gialloblù hanno la meglio sul Modena superandolo in classifica e insediandosi al 5° posto in attesa del recupero di domenica prossima in trasferta a Siena.

La partita vede i ragazzi di Liviu Pascu e Mono Gutierrez orchestrare al meglio sia in mischia che con i trequarti, ma accusare ancora una volta le driving maul che fruttano tutte e tre le mete marcate dagli ospiti.

La prima frazione di gioco è di marca gialloblù con i padroni di casa che difendono il possesso con il pack e orchestrano buone manovre con la linea dei trequarti, quest’oggi con Guatelli in mediana e Righi Riva estremo. Al 3′, un fallo degli ospiti nel difendere una maul centrale sulla linea dei 22, vale il primo calcio piazzato che Righi Riva, ex di turno, mette tra i pali. Tre minuti più tardi tocca alla mischia ordinata guadagnare la punizione da posizione centrale che Righi Riva trasforma in altri tre punti. La reazione dei modenesi non tarda: un fallo a metà campo viene giocato in touche da cui scaturisce la maul che permette agli ospiti di accorciare le distanze pur mancando la trasformazione di Michelini da posizione angolata. Al 20′ un placcaggio pericoloso del centro ospite viene punito con un cartellino giallo.  I padroni di casa ne approfittano con capitan Pelagatti che, su assist di Guatelli da mischia sui 5 metri, finta l’apertura e attacca la linea, segnando sotto ai pali. E’ forse il momento migliore per i gialloblù: al 31′ una serie di azioni alla mano sul lato sinistro viene finalizzata da Righi Riva e trasformata per il 18 a 5 che crea un break che potrebbe essere decisivo. La reazione ospite è furiosa e i parmigiani si devono difendere con qualche fallo di troppo. A pagare per tutti è Calcagno che finisce dietro ai pali punito con un cartellino giallo. I modenesi aumentano la pressione, vincono una mischia in zona di attacco e dopo una serie di percussioni, vanno a segno con un preciso calcio al largo che viene finalizzato dal primo centro contro cui i difensori di casa non possono nulla.

Il secondo tempo è più nervoso e spezzettato, con l’arbitro che fatica a tenere in pugno la partita e le squadre che si scambiano colpi al limite del regolamento ed anche oltre. Al 10′ Righi Riva dalla piazzola allunga per il 21 a 12, ma la risposta, ancora di maul, arriva al 14′ per il 21 a 19 che riapre la  partita. I modenesi provano ad attaccare, ma la difesa gialloblù è ordinata ed anzi sono proprio i padroni di casa ad avvicinarsi alla marcatura con Derossi che arriva corto di pochi centimetri dalla linea di meta prima di commettere un in avanti quando manca un minuto al termine.

Missione compiuta quindi e Banchini ancora avaro di soddisfazioni per tutti quest’anno ad eccezione, finora, della capolista Florentia. Adesso testa al prossimo appuntamento, il recupero contro il CUS Siena, che si preannuncia un test durissimo, sia per la qualità dei toscani, incontrati a Parma tre settimane fa, sia per il temuto campo del Sabbione.

Coach Pascu a fine match: “Sappiamo che con Modena è sempre una partita molto dura. E’ una bella squadra che gioca bene. Noi abbiamo fatto un bellissimo primo tempo poi, come succede troppo spesso, facciamo di tutto per cercare di perdere. Nella seconda frazione abbiamo preso decisioni sbagliate e giocato da soli e le nostre scelte hanno permesso a loro di rientrare in partita. Domenica prossima ci aspetta un incontro molto duro. I punti di forza di Siena sono mischia e drive e punteranno su quelli; per noi sarà molto difficile perché il loro campo è ancora più stretto. Dovremo essere molto concentrati e far girare la palla velocemente per metterli in difficoltà come abbiamo fatto nel primo tempo dell’andata. Sarà importante puntare molto anche sulla difesa, soprattutto dalle fasi statiche, e sulla disciplina per non offrire loro l’opportunità di giocare nella nostra metà campo con i calci”.

Meno soddisfatto Mono Gutierrez che vede nella partita con Modena, soprattutto quest’anno, un vero e proprio derby, quasi più di quello con l’Amatori. “Ci siamo presi la rivincita rispetto all’andata, ma non è possibile che siamo noi stessi a rimettere in gioco l’altra squadra. Come staff dobbiamo sicuramente lavorare ancora, ma soprattutto sono i ragazzi che devono crescere per superare questo problema. Oggi l’arbitraggio non è stato uno dei migliori, ma dobbiamo tutti, io per primo, capire che dobbiamo fare il nostro gioco e adeguarci alle decisioni arbitrali. Al di là del risultato positivo, sicuramente molto importante, non sono contento come allenatore perché certi insegnamenti che trasmetto alla squadra e sui quali lavoriamo molto in allenamento, soprattutto relativi alla difesa e alla touche, non vengono seguiti dai ragazzi. Senz’altro il motivo sta nella giovane età della squadra a cui manca un giocatore d’esperienza nel gruppo, un vero leader come sono stati Pascu e Soffredini nelle passate stagioni. Spero che, grazie alla crescita individuale, riesca ad emergere il futuro leader della squadra che porti esperienza, ma anche tranquillità, in campo, diversamente da quanto successo oggi”.

Ma non potremmo chiudere senza la voce di Davidi Righi Riva. Un vero derby per il giovane modenese da anni ormai trasferito a Parma ed autore di ben 16 dei 21 punti marcati in giornata: “Affrontare una squadra composta da molti ragazzi con i quali ho giocato in giovanile fino a pochi anni fa comporta sempre parecchia emozione. All’inizio ero tranquillo, ma poi mi sono un po’ innervosito per come si era messa la partita. Sono abbastanza soddisfatto della prova in generale, anche se ho compiuto qualche errore di troppo a livello personale. Soddisfatto del primo tempo in cui siamo riusciti ad esprimere molto bene il nostro gioco, nel secondo invece siamo stati un po’ imprecisi complicandoci da soli la vita. L’importante è che continuiamo a lavorare su alcuni aspetti ancora deficitari. Ora ci aspetta una partita molto fisica con Siena, dovremo essere  bravi a tenere alto il ritmo e muovere bene la palla con i trequarti”.

RUGBY PARMA: Righi Riva, Massera, Zanichelli (v. cap.), Pelizza, Manganiello, Pelagatti S. (cap.), Guatelli (45′ Tucconi), Benchea C., Derossi, Slawitz, Colla (65′ Zilioli), Calcagno (56′ Bandini), De Rosa (57′ Cammi), Silvestri, Zanetti (67′ Zito); a disposizione: Gutierrez, Maggiani. All.: Pascu e Gutierrez.

MODENA RUGBY: Biskupec, Di Pascale (45′ Uguzzoni), Daupi, Trotta, Petti (70′ Pianigiani), Michelini (v. cap.), Esposito (75′ Pilati), Venturelli M. (cap.), Venturelli L. (71′ Furghieri), Cojocari, Parmeggiani (45′ D’Elia), Maiga, Righi (52′ Milzani), Rodriguez Rodriguez (70′ Secchi), Rizzi. All.: Ivanciuc.

Rugby Parma vs Modena Rugby: 21-19 (18-12), pt 4-1

MARCATORI:
1° T: 3′ cp Righi Riva, 10′ cp Righi Riva, 15′ mt Righi nt, 23′ mt Pelagatti S. nt, 31′ mt Righi Riva tr Righi Riva, 39′ mt Trotta tr Michelini
2° T: 10′ cp Righi Riva, 14′ mt Rodriguez Rodriguez tr Michelini

Arbitro: Fabio Arnone (PI)

NOTE: 20′ giallo Daupi, 37′ giallo Calcagno

Leggi l’articolo della Gazzetta di Parma 

 

Commenti da Facebook