PRIMO XV: Successo contro il Siena

Bella e meritata vittoria per i ragazzi di Liviu Pascu e Mono Gutierrez capaci di chiudere virtualmente la partita col CUS Siena già nei primi 40 minuti di gioco in cui capitan Samuele Pelagatti e tutta la linea dei tre quarti hanno saputo giostrare a una velocità e con una precisione di linee al di sopra delle possibilità difensive toscane.

La squadra si presenta con Righi Riva riportato in mediana e Manganiello, autentico utility back, nel ruolo delicato di estremo. Diverse le assenze per infortunio o influenza: oltre a quelle già note di Alex Benchea, Calabrese, Gutierrez e Quagliotti, quelle dell’ultima ora di Gasparri, Palma e Rosi.

Partono forte i gialloblù e al 2′, al primo attacco alla mano, sbloccano il risultato con una bella azione in velocità con tanto di incroci e passaggi sottomano finalizzata da Righi Riva. I toscani faticano a reagire e, dopo 3 minuti vengono colpiti di nuovo con un’altra ottima azione alla mano che porta a segno Tucconi. La partita si mette sui binari giusti, ma al 14′ gli ospiti accorciano, utilizzando quello che sembra essere l’unico schema efficace: calcio di punizione a favore in mischia chiusa, touche, carrettino e meta. Tre delle quattro mete senesi seguono lo stesso copione, con la variante nell’ultima di un passaggio sul lato chiuso lasciato colpevolmente sguarnito dalla difesa di casa. Al 18′, un calcio di spostamento di Samuele Pelagatti cade a pochi centimetri dalla linea laterale, Massera è svelto ad impossessarsi dell’ovale e ad aprire per Manganiello che va a segno per il 19-5. Al 23′, una serie di passaggi mette Tucconi in condizione di attaccare la linea e segnare la prima doppietta in maglia gialloblù che vale il punto di bonus offensivo. Complice un po’ di rilassamento tra le file gialloblù conseguente ai ritmi davvero elevati del primo quarto di gioco, la pronta reazione del CUS Siena vale la meta in maul del pilone Comandi al 26′. Dopo poco, ci pensa Colla a ristabilire le distanze con una meta in prima fase dopo una touche rubata ai senesi nei loro 22.

Il vantaggio di 33-12 con cui si ritorna in campo sembra rassicurante, ma i toscani sono giustamente ben lungi dall’aver alzato bandiera bianca. Prima al 10′, poi al 15′ si riportano sotto fino al 33-24 che vale il punto di bonus difensivo e che mette in discussione una partita che sembrava chiusa. Nel frattempo, un paio di azioni da meta dei gialloblù vengono fermate dal direttore di gara per passaggi in avanti, mentre una meta del pilone Michele Pelagatti viene annullata per doppio movimento. Siena, da parte sua, ha l’occasione di avvicinarsi ulteriormente con una lunga azione nei 5 metri difensivi avversari, ma i gialloblù riescono a rubare palla. Allo scadere, la meta di Samuele Pelagatti, che attacca la linea, rompe un tentativo di placcaggio e segna tra i pali per il definitivo 38-24.

Con questa vittoria i gialloblù salgono al 6 posto della classifica provvisoria, scavalcando l’Amatori sconfitta dalla capolista Florentia. Ora una giornata di riposo prima di lanciarsi in una serie di 7 partite consecutive senza pause fino a Pasqua, poiché l’unica altra sosta prevista per il 6 Nazioni (domenica 17 marzo) sarà dedicata al recupero della 2ª giornata di campionato proprio col Siena.

“Sono molto contento del risultato di oggi – ha dichiarato coach Pascu a fine match – Il nostro obiettivo di giornata era vincere e noi l’abbiamo fatto guadagnando anche il punto di bonus. Sapevamo che sarebbe stata una partita molto dura e sinceramente non mi aspettavo un primo tempo con una superiorità così netta da parte dei nostri ragazzi. Questa è la miglior dimostrazione di quanto il lavoro che stiamo facendo stia dando i suoi frutti. Anche i ragazzi hanno capito che quando hanno davvero voglia di giocare a rugby sono in grado di mettere in difficoltà chiunque. Sono davvero contento anche di come hanno gestito la partita nel primo tempo. Del secondo tempo sono invece molto meno soddisfatto: a parte le difficoltà in mischia chiusa, abbiamo smesso di giocare a rugby. Abbiamo dato la partita come già vinta e abbiamo permesso ai nostri avversari di farsi sotto, gli abbiamo lasciato fare il loro gioco e quando abbiamo avuto la palla ce la siamo tirata in faccia. Non siamo stati concreti ed efficaci come nel primo tempo, non abbiamo saputo mantenere il possesso, dare continuità e realizzare multifasi. Volevamo fare tutti meta da soli e subito e ci siamo tirati la palla in faccia. Mi dispiace non tanto per me, ma piuttosto per i ragazzi che fanno tanti sacrifici in allenamento e in campo. Comunque lavoreremo di più sulla concentrazione che deve proseguire per tutti gli 80 minuti di gioco. Abbiamo partite molto dure davanti, quindi dobbiamo continuare a lavorare e a crescere”.

“In settimana – ha aggiunto coach Gutierrezci eravamo allenati molto bene, soprattutto con i reparti. Abbiamo avuto sempre una media di 34 giocatori ad allenamento, di cui 18 solo di mischia, con la possibilità quindi di allenare mischie e touche vere. A malincuore devo dire che tutto il lavoro fatto non l’ho visto applicato in campo domenica da parte del reparto che seguo io. Soprattutto avevo chiesto ai ragazzi di non fare falli e invece tutti quelli fischiati sono venuti proprio dalla mischia. Avevamo chiesto un gioco aperto sulle due fasce e il primo tempo è andato benissimo. Nel secondo tempo invece la squadra ha tirato i remi in barca. Abbiamo vinto, e questo è positivo e in linea con gli obiettivi che ci siamo posti per il girone di ritorno, ma abbiamo dato la possibilità ai nostri avversari di crescere minuto dopo minuto dopo la prima mezzora. Spero che i ragazzi abbiano capito e che riescano già dalla prossima partita a mantenere ordine e continuità di gioco dall’inizio alla fine”. 

RUGBY PARMA: Manganiello (60’ Guatelli), Tucconi (77’ Maggiani), Zanichelli (v. cap.), Pelizza, Massera (66’ Imparato), Pelagatti S. (cap.). Righi Riva, Bondioli (61’ Cavazzini), Derossi, Slawitz, Colla, Benchea C., De Rosa (46’ Cammi), Silvestri, Pelagatti M. (46’ Bersani); a disposizione: Mazza. All.: Pascu e Gutierrez.

CUS SIENA: Rossi, Grazi (66’ Coltellacci), Capresi, Verardi, Bartolomucci, Mondet, Trefoloni (v. cap.), Fusi (50’ Palagi), Interi (61’ Rocchigiani), Moscatello (68’ Peruzzi), Marzi (cap.), Landi (30’ Halderman), Duprè, Tanzini (80’ Faleri), Comandi; a disposizione Gembal. All.: Sacrestano.

Rugby Parma vs CUS Siena: 38-24 (33-12), pt 5-1

MARCATORI:
1° T: 2’ mt Righi Riva tr Righi Riva, 5’ mt Tucconi tr Righi Riva, 8’ mt Fusi nt, 18’ mt Manganiello nt, 23’ mt Tucconi tr Righi Riva, 26’ mt Comandi tr Mondet, 32’ mt Colla tr Righi Riva
2° T: 10’ mt Bartolomucci tr Mondet, 15’ mt Marzi nt, 41’ mt Pelagatti S. nt

Arbitro: Lorenzo Sacchetto (RO)

Leggi l’articolo della Gazzetta di Parma

 

Commenti da Facebook