PRIMO XV: Netta vittoria sulla Reno Bologna

Dura solo un tempo la resistenza dei bolognesi della Reno che non possono nulla contro gli uomini di Liviu Pascu e Mono Gutierrez che nella seconda metà dell’incontro piazzano un parziale di 40-0.

Deciso turn over da parte dei tecnici per dare spazio a chi ha avuto meno occasioni di mettersi in mostra finora e che oggi ha saputo cogliere l’occasione giocando con impegno e qualità. Spazio quindi a Gutierrez (autore di un’ottima prestazione fino all’infortunio che lo ha tolto dalla gara), Calabrese, ottima conferma, Fedolfi, prodotto del vivaio al debutto da titolare, Bandini, al ritorno al rugby giocato dopo tre stagioni, Tucconi, alla seconda convocazione, oltre ai “lungodegenti” De Rosa e Michele Pelagatti ai primi minuti stagionali. Debutto stagionale anche per Quagliotti.

La partenza, ancora una volta, è in salita. Al 2′, una palla persa permette all’ala ospite di bruciare la difesa parmigiana, colta in contropiede, e andare a marcare sotto ai pali per la comoda trasformazione del n. 13 bolognese. La meta scuote i gialloblù (oggi in divisa bianca come previsto dal regolamento in caso di colori sociali confondibili) che, sul ribaltamento di fronte, attaccano con una serie di azioni sull’asse che portano Cavazzini in meta al 6′. Righi Riva si incarica della prima delle tante trasformazioni della giornata (saranno 7 alla fine, su 8 mete segnate). Raggiunto il pareggio, i parmigiani sembrano adagiarsi mantenendo il ritmo complessivo dell’incontro basso e favorendo il gioco di rimessa degli avversari. Qualche fallo di troppo e i bolognesi hanno la possibilità di imbastire una maul che viene trasformata in meta dal n. 8 felsineo. Ancora una volta la meta scuote Samuele Pelagatti e compagni che costringono la Reno nei 15 metri difensivi finché Guatelli, dalla base di un raggruppamento, beffa le guardie ospiti e segna la meta del pareggio con cui si chiude il parziale.

Nel secondo tempo, i bolognesi, visibilmente provati anche da diversi infortuni occorsi, cedono di botto. Al 6′ minuto il flanker ospite prende un cartellino giallo, fatto che sembra scatenare i padroni di casa che nei 7 minuti successivi vanno a segno tre volte: con Calabrese, al termine di una bella serie di azioni sull’asse, Bondioli che parte dalla base della mischia ordinata e segna dopo una corsa di 50 metri, e di nuovo con Calabrese che rompe un paio di placcaggi e varca la linea. Il rientro del flanker dall’espulsione temporanea non placa i padroni di casa che marcano ancora al 18′ con Silvestri al termine di una azione alla mano di tutta la prima linea che mette in mostra doti di passaggio inaspettate. Nemmeno il ricorso a mischie no contest da parte degli ospiti, a partire dal 17′ del secondo tempo, sembra ostacolare il rullo compressore di casa che va a segno ancora due volte, prima con Tucconi quindi con Zanichelli, prima del fischio finale dell’arbitro.

54 a 14 il punteggio finale e ottime sensazioni in vista della difficilissima trasferta di domenica prossima a Cesena contro la capolista Romagna.

Felici del risultato sia capitan Samuele Pelagatti che il vice Zanichelli che a fine incontro hanno dichiarato: “Dopo aver faticato per tutto il primo tempo, un po’ perché noi eravamo deconcentrati, un po’ perché gli avversari erano freschi e si sono impegnati, nel secondo tempo abbiamo dimostrato che, quando giochiamo come sappiamo fare e mettiamo in campo tutte le nostre qualità, una squadra come la Reno non riesce a reggere il nostro ritmo.  Tutti i 22 giocatori scesi in campo oggi si sono dimostrati all’altezza del compito e si sono comportati egregiamente. Anche dal punto di vista della preparazione atletica, il lavoro che stiamo facendo quest’anno, diverso dal precedente, sta cominciando a dare i suoi frutti”.

Ecco coach Pascu: “Sono molto contento del risultato, ma soprattutto della resa in campo dei ragazzi. Oggi abbiamo fatto molti cambi nella formazione perché, come dichiarato fin da inizio stagione, vogliamo lavorare e far crescere tutto il gruppo. Ora però per me e il Mono si presenta un problema, perché dopo oggi sarà ancora più difficile ogni domenica scegliere i 22 da mettere a foglio gara. Sono molto dispiaciuto per Martin (ndr: figlio di coach Gutierrez) che ha dato prova di grande coraggio ma anche di visione di gioco e sacrificio. Martin stava giocando molto bene e dopo l’infortunio di oggi sentiremo la sua mancanza”.

“Devo confessare che all’inizio avevo un po’ paura – questo il commento di coach GutierrezVedevo la squadra deconcentrata e, sia prima che dopo il riscaldamento, ho chiesto a capitano e vice di richiamare i ragazzi perché non li vedevo molto sul pezzo. Ero un po’ preoccupato e in effetti nei primi 40′ non siamo stati all’altezza della situazione, anche se non abbiamo giocato male. Ben diversi i secondi 40′ in cui abbiamo fatto tutto noi, non solo dal punto di vista delle marcature. Per quanto riguarda la disciplina, i nostri avversari hanno fatto molti falli e il fatto di iniziare il 2° tempo con un giallo ha fatto perdere loro le linee guida che sicuramente il loro tecnico Ogier, della vecchia scuola, molto serio e severo, aveva impartito loro. Tornando a noi, ero preoccupato non per l’atteggiamento che notavo nei giocatori che avevamo inserito in formazione oggi, ma per quello di tutta la squadra prima della partita. Poi per fortuna sono entrati tutti in gara e gli esordienti si sono dimostrati veramente all’altezza. Nessuno si è tirato indietro e siamo molto soddisfatti della prestazione e dell’armonia mostrate oggi in campo”.

Forza quindi, dopo aver dimostrato di possedere le doti fisiche, tecniche ed atletiche per rimontare e vincere le partite, bisogna ora fare lo sforzo di partire bene fin dal minuto 0 perché non con tutti gli avversari si può presentare l’occasione di recuperare.

In bocca al lupo a Martin. Ti rivogliamo presto in campo!

RUGBY PARMA: Righi Riva, Gutierrez (15′ Tucconi), Rosi (56′ Zanichelli v. cap.), Calabrese, Imparato (71′ Rosi), Pelagatti S. (cap. 55′ Quagliotti), Guatelli, Bondioli, Fedolfi (41′ Slawitz), Cavazzini (56′ Bandini), Benchea C., De Rosa (48′ Cammi), Silvestri, Bersani (52′ Pelagatti M.). All.: Pascu e Gutierrez.

RENO RUGBY BOLOGNA: Gargan, Savini (74′ D’Anastasio), Kharytonyk, Savoia (cap.), D’Anastasio (66′ Nadini), Mocka (56′ Cremonesi), Furetti (v. cap.), Carisi, Dall’Omo (54′ Ruggeri), Domenichini (66′ Asta Diego), Asta Dario (23′ Baldoni), Babbini, Plicchi (54′ Corsini), Frezzati, Murgulet (55′ Ellimah); entrati durante il match: Ellimah, Baldoni, Ruggeri, Nadini, Cremonesi, Asta All.: Ogier.

Arbitro: Alessandro Strullato (PD).

Rugby Parma vs Reno Rugby Bologna: 54-14 (14-14), pt 5-0

MARCATORI:
1° T: 2′ mt Savini tr Kharytonyk, 6′ mt Cavazzini tr Righi Riva, 18′ mt Carisi tr Kharytonyk, 23′ mt Guatelli tr Righi Riva
2° T: 7′ mt Calabrese tr Righi Riva, 10′ mt Bondiol tr Righi Riva, 12′ mt Calabrese tr Righi Riva, 18′ mt Silvestri nt, 27′ mt Tucconi tr Righi Riva, 30′ mt Zanichelli tr Righi Riva

NOTE: 28′ giallo Frezzati, 46′ giallo Dall’Omo

NO CONTEST DAL 17′ DEL 2° TEMPO

Leggi l’articolo della Gazzetta di Parma

Commenti da Facebook