PRIMO XV: La Rugby Parma si fa valere a Civitavecchia

Al termine di una prestazione gagliarda, la Rugby Parma di Liviu Pascu e Mono Gutierrez esce con un meritatissimo punto di bonus difensivo da un campo, quello del Civitavecchia Rugby Centumcellae, tra i più temuti per il ruolo di schiacciasassi finora giocato dai laziali che per la seconda volta in questo campionato non conquistano il punto di bonus offensivo e per la prima devono concedere quello difensivo.

In realtà l’iniziativa è stata per la maggior parte parmigiana, con predominio sia territoriale che di possesso per buona parte del primo tempo. La mischia, dopo qualche assestamento, ha retto bene gli assalti di quella biancorossa, visibilmente più pesante, nonostante le assenze in prima linea di Bersani, De Rosa e Michele Pelagatti. A far pendere la bilancia dalla parte sbagliata, è stata ancora una volta l’indisciplina che ha costretto l’arbitro Salierno a sanzionare ripetutamente i gialloblù.

Ma veniamo alla cronaca dell’incontro: al 33′, dopo mezzora di gioco senza che i padroni di casa riescano a violare i 22 avversari, due calci in successione giocati in touche portano il gioco sui 10 metri difensivi. Occasione ghiotta che una squadra esperta come il CRC non spreca: maul, partenza dalla base del N° 8 e meta sotto ai pali, ma con trasformazione sbagliata dall’apertura di casa. Due minuti dopo, lo stesso N° 8 colpisce Cosmin Benchea con una gomitata al volto e viene mandato per 10 minuti sotto ai pali. Righi Riva non si fa sfuggire l’occasione per centrare la punizione e portare lo score sul 5-3 con cui si chiude il primo tempo.

Il ritmo di gioco sale nella ripresa. La prima occasione per marcare punti è per Righi Riva dalla linea dei 10 metri, ma la palla esce di lato. Due minuti dopo, una bella serie di attacchi alla mano viene vanificata da un errore sull’ultimo passaggio a pochi passi dalla linea di meta. Il CRC aumenta i giri sfruttando i troppi falli parmigiani, così al 21′ un piazzato dai 30 metri porta i punti dei padroni di casa a 8. Al 27′ i laziali vanno ancora a segno, nuovamente con Onofri da maul in posizione centrale. Al 38′ la meta decisiva: sull’ennesima maul fatta cadere in modo regolare, il mediano biancorosso approfitta dell’unico svarione difensivo per schiacciare l’ovale oltre la linea. Un nuovo errore di trasformazione e punteggio sul 20-3 che non rispecchia assolutamente quanto visto in campo sul fronte del XV gialloblù. Sul calcio di rinvio Pelagatti e compagni di riversano nei 22 avversari e, dopo un paio di fasi, vanno a segnare sotto ai pali con Calabrese all’esordio assoluto in gialloblù. I laziali si innervosiscono e qualche parola di troppo in occasione della marcatura viene sanzionata con un calcio sulla ripresa del gioco. La palla è ancora in mani gialloblù; allo scadere gli avversari vengono costretti al fallo che, grazie alla trasformazione di Righi Riva da posizione non facile, vale il punto di bonus difensivo.

Grande entusiasmo in casa Rugby Parma per questo risultato assolutamente non scontato alla vigilia. A fine incontro, coach Liviu Pascu ha così commentato la prestazione dei suoi ragazzi: “E’ stata una bellissima risposta da parte della squadra dopo la partita col Modena. Abbiamo fatto vedere che quando la squadra ha voglia di giocare ed è disciplinata può mettere in difficoltà chiunque. Oggi abbiamo sprecato tre occasioni in cui sarebbe bastata maggior profondità e passaggi più precisi per andare a segnare. Sono molto contento della prestazione di oggi di questa squadra giovanissima che sta lavorando bene e in continua crescita. Domenica prossima ci troveremo di fronte ancora una squadra molto forte, molto fisica. Sono convinto che se avremo una buona difesa come oggi per fermare il loro attacco e contrattaccare, potremo giocarcela anche con il Florentia.

Anche il coach della mischia gialloblù, Mono Gutierrez, ha avuto parole di apprezzamento nei confronti della squadra: “Sono molto contento della prestazione di oggi. Sinceramente pensavo che sarebbe stata più dura, ma i ragazzi hanno dimostrato di essere all’altezza di questo campionato e di avere le carte in regola per poterlo affrontare in modo diverso rispetto agli ultimi anni. Oggi in campo abbiamo lavorato davvero da squadra. Entrambi i reparti hanno funzionato bene. Per quanto riguarda nello specifico il pacchetto di mischia posso dire che ha lavorato molto ed è migliorato rispetto alle precedenti partite, con progressi in touche e in drive, e che continueremo a lavorare per migliorare ulteriormente”.

RUGBY PARMA: Righi Riva, Pelizza, Rosi, Zanichelli (v. cap., 31′ st Calabrese), Manganiello, Pelagatti S. (cap., 37′ st Massera), Guatelli (23′ st Gasparri), Slawitz, Derossi (30′ st Fedolfi), Cavazzini (14′ st Bondioli), Benchea C.,, Benchea A., Cammi (39′ st Strina), Silvestri, Palma (10′ st Zanetti). All.: Pascu, Gutierrez.

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLAE: Crinò, Carabella, Giancarlini (14’ st Kurtaj), Diottasi, De Gaspari, (11’ pt Mellini) Cerquozzi, Martini, Onofri (v. cap.), Gentili, Fraticelli, Manuelli (cap), Manuelli, Natalucci, Cocivera (14’ st Fiorini), Orchi, Rossi; n.e.: Simeone, Lazzarini, Giordano, Olivieri. All.: Granatelli

Arbitro: Massimo Salierno (NA)

Civitavecchia Rugby Centumcellae vs Rugby Parma: 20-13 (5-3), pt 4-1

MARCATORI: 
1° T: 33’ mt Onofri nt, 37’ cp Righi Riva
2° T: 21’ cp Cerquozzi, 27’ mt Onofri tr Cerquozzi, 38’ mt Martini nt, 40’ mt Calabrese tr Righi Riva, 45’ cp Righi Riva

Note: 35’ pt giallo Onofri, 40’ st giallo Martini

 

Scarica l’articolo della Gazzetta di Parma

Commenti da Facebook