PRIMO XV: Il trofeo del Derby va alla Rugby Parma

Finale al cardiopalma per il folto pubblico (1200 circa le presenze) accorso al Banchini per il primo derby stagionale e vinto, come previsto da capitan Pelagatti nell’intervista pre partita, dalla squadra che ha saputo mantenersi lucida e usare la testa anche nei concitati istanti finali in cui Righi Riva ha messo tra i pali con una calma glaciale la punizione del decisivo sorpasso. I gialloblù hanno meritato la vittoria in virtù di una maggiore qualità di gioco, soprattutto nel primo parziale. Quello che è mancato, come già in altre partite, è stata la capacità di chiudere il match quando ce n’era la possibilità, permettendo di conseguenza a una squadra grintosa come l’Amatori, rinforzata dai nuovi acquisti direttamente dal Top 12, di rimontare e arrivare in vantaggio e in superiorità numerica a un minuto dalla fine. Contro la fortuna, però, questa volta ha vinto la giustizia che ha consegnato la vittoria alla squadra che ha espresso il maggior volume di gioco ed è stata superiore nel punteggio per 65 degli 80 minuti dell’incontro.

Parte forte l’Amatori che, approfittando di un paio di errori di handling gialloblù, si insedia nel quarto difensivo avversario ma spreca una facile occasione con un in avanti dell’ala in area di meta. Il forcing vale comunque 3 punti grazie al calcio di Negrello per un fuorigioco. A questo punto il comando delle operazioni passa alla Rugby Parma, con i padroni di casa che imbastiscono delle manovre alla mano di ottima fattura, come quella che porta in meta Zanichelli, oggi schierato all’ala, capace di prendere un’ottima linea di corsa e segnare in posizione centrale; il contrasto del difensore ospite, però, gli costa un infortunio che lo costringe a lasciare il campo. Al 18′ una  touche in zona d’attacco viene portata a terra e giocata in schema da Silvestri che viene però fermato a pochi centimetri dalla linea di meta. La successiva ripartenza libera Slawitz che segna, intoccato, sotto ai pali. Al 25′ l’Amatori accorcia: approfittando di una mischia persa dai gialloblù nei propri 22, Saccò prende il buco centrale e segna sotto ai pali la meta del 14-10 con cui si va al riposo.

La spinta gialloblù prosegue anche nel secondo tempo. Righi Riva allunga con un calcio dai 22 portando il punteggio sul 17-10. La partita è dura e non si risparmiano i colpi. Attorno al 20′ la Rugby Parma ha l’occasione di mettere in ghiaccio l’incontro, ma una touche ai 10 metri viene malamente sprecata. L’uscita di Alex Benchea lascia la touche senza il saltatore principale e i gialloblù faticano ad assestarsi, infilando una serie di 5 touche sbagliate. Così gli ospiti prendono coraggio e al 28′ vanno a segno in spinta con un carrettino in zona centrale; la trasformazione però non riesce. Al 35′ l’episodio che può costare la partita: Colla viene mandato sotto ai pali con un cartellino giallo per placcaggio pericoloso e Negrello piazza la conseguente punizione che vale il sorpasso del 17-18. La fatica si fa sentire, la squadra ha un uomo in meno, ci sono 4 minuti da giocare e un campo intero da risalire. Righi Riva contrattacca e la difesa bluceleste “ricambia il favore” commettendo a sua volta fallo per placcaggio alto e consentendo allo stesso Righi Riva di mettere sul “tee” il pallone che, per lui, in quel momento ha il peso di un macigno: breve rincorsa, palla perfettamente tra i pali nonostante qualche poco sportivo fischio durante l’esecuzione proprio sotto la curva bluceleste e più che meritato controsorpasso. Sul calcio di ripresa successivo, palla in tribuna e vittoria 20-18 per la Rugby ParmaConsegna del trofeo

A fine match la squadra vincitrice è stata premiata da Erika Morri, consigliere FIR, mentre al miglior giocatore in campo, l’estremo gialloblù Davide Righi Riva, è stato consegnato da Michael Bradley, coach delle Zebre, il premio messo a disposizione dai Cuori Gialloblù.

Trofeo FedolfiIl trofeo messo in palio per il Derby di Parma e realizzato dall’artista ed ex rugbista Stefano Fedolfi per qualche mese rimane quindi in via Lago Verde. Poi si vedrà…

RUGBY PARMA: Righi Riva, Zanichelli (v. cap., 29′ Massera), Rosi, Pelizza, Manganiello, Pelagatti S. (cap.), Guatelli (60′ Gasparri), Slawitz (79′ Quagliotti), Derossi (59′ Strina), Cavazzini (47′ Bondioli), Benchea A. (56′ Colla), Benchea C., De Rosa, Silvestri, Bersani (55′ Palma). All.: Pascu e Gutierrez.

AMATORI PARMA RUGBY: Tonelli, Letizia (55’ Carra), Mihai, Masini, Dondi, Torri G. (cap.), Negrello, Balestrieri (v. cap.), Massaroli (41’ Sandri), Cantoni (65’ Ciasco), Corradi (47’ Armantini), Ciusa, Bertozzi, Saccò, Staibano (46’ Zanacca). Non entrati: Gherri, Scarica. All.: De Rossi.

Arbitro: Mirco Sergi (BO) Righi Riva man of the match

Man of the match: Davide Righi Riva (estremo)

Rugby Parma vs Amatori Parma Rugby: 20-18 (14-10), pt 4-1

MARCATORI:
1° T: 5′ cp Negrello, 12′ mt Zanichelli tr Righi Riva, 20′ mt Slawitz tr Righi Riva, 25′ mt Saccò tr Negrello
2° T: 6′ cp Righi Riva, 28′ mt Carra nt, 36′ cp Negrello, 39′ cp Righi Riva

NOTE: 35′ st giallo Colla

Leggi l’articolo della Gazzetta di Parma

Leggi l’articolo di Parma – Repubblica.it

Ed ecco le ricche gallerie di immagini dei nostri super fotografi (che citiamo rigorosamente in ordine alfabetico): Alberto Basi, Andrea Sicuri e Roberto Zanichelli. Le foto sono tante, ma meritano tutte. Buona visione!

 

Commenti da Facebook