PRIMO XV: Il derby di ritorno è bluceleste

Ancora una volta il Derby di Parma ha attirato il pubblico delle grandi occasioni. Complice anche la bella giornata, sono stati tanti (circa 2000) i tifosi dell’una e dell’altra sponda e i semplici curiosi accorsi sabato al Lanfranchi per vedere chi, tra Rugby Parma e Amatorisi sarebbe aggiudicato l’ambito trofeo e ancora una volta è stato un piazzato all’ultimo secondo a decretare il vincitore dell’incontro.

Parte forte l’Amatori che sfrutta un’indecisione difensiva della retroguardia gialloblù per segnare al 4′ con Spagnoli. La meta non viene però trasformata, così come la seconda marcatura bluceleste ad opera del tallonatore Tolaini da drive da touche ai 5 metri. Questa seconda marcatura ha l’effetto di scuotere Pelagatti e compagni che iniziano a macinare gioco e si portano sotto al 37′ con una bella azione al largo finalizzata da Zanichelli, oggi nel non consueto ruolo di ala. La trasformazione di Righi Riva consente alla Rugby Parma di andare al riposo con solo 3 punti di svantaggio (10-7).

Alla ripresa, i gialloblù continuano a mantenere il predominio territoriale senza però riuscire a concretizzarlo fino al 14′ quando il solito Righi Riva piazza la punizione che vale il pareggio. Dopo poco, Adorni (prima convocazione da titolare in prima squadra per il giovane capitano dell’under 18 gialloblù), al termine di una serie di pick and go, porta la palla in area di meta ma il giudice di gara decreta un tenuto alto. A 3 minuti dal termine, la Rugby Parma guadagna una punizione in ottima posizione, ma il troppo nervosismo sfocia in proteste che portano l’arbitro a girare il calcio. All’80’ è invece l’Amatori a guadagnare la punizione che, trasformata da Negrello, vale la vittoria del derby.

Una partita non particolarmente brillante da parte di nessuna delle due compagini in campo che hanno avuto comunque il merito di tenere alta la tensione del pubblico con l’esito non scontato fino all’ultimo secondo. Incontro equilibrato anche dal punto di vista della disciplina, nonostante i due cartellini gialli, uno per parte.

A fine match, sono stati premiati i due migliori giocatori in campo, uno per parte, cioè il capitano bluceleste, Giuseppe Carra, che dopo tanti anni appende le scarpette al chiodo, e Giangiacomo Slawitz, terza linea gialloblù ancora una volta autore di un’ottima prestazione.

Ora, l’ultimo incontro della stagione vedrà la Rugby Parma ospitare al Banchini i labronici del Livorno Rugby in un incontro che per la squadra di Pascu, Gutierrez e Palazzani può significare la conferma della 5ª posizione finale in classifica.

RUGBY PARMA: Righi Riva, Zanichelli (v, cap.), Rosi, Calabrese (60’ Massera), Pelizza, Pelagatti S. (cap., 80’ Bonserio), Guatelli (55’ Manganiello), Bondioli (46’ Cavazzini), Slawitz, Busetto, Adorni, Benchea C., De Rosa (66’ Cammi), Silvestri (75’ Strina), Zanetti (51’ Bersani). All. Pascu e Gutierrez

AMATORI PARMA RUGBY: Maghenzani, Spagnoli (79’ Tonelli), Carra (cap.), Masini, Dondi, Gherri (55’ Dodi), Negrello, Colombo, Cantoni, Ciusa, Scarica (46’ Philip), Andreozzi (55’ Kouassi), Calì (50’ Visentin), Tolaini (50’ Saccò), Bertozzi (v. cap., 50’ Zanacca). All.: De Rossi

Amatori Parma Rugby vs Rugby Parma: 13 – 10 (10 – 7), pt 4-1

Marcatori: Pt 4’m Spagnoli (5-0), 20’m Tolaini (10-0), 37’m Zanichelli tr Righi Riva (10-7); St 54’cp Righi Riva (10-10), 80’cp Negrello (13-10)

Arbitro: Tommaso Battini (Bo)

Note: 61’ giallo Masini, 76’ giallo Adorni

Leggi l’articolo della Gazzetta di Parma

 

Commenti da Facebook