Prima squadra… ma che bella vittoria

Netta vittoria per i gialloblu di “Mono” Gutierrez e Pablo Berardo che hanno restituito con gli interessi la sconfitta patita nel girone d’andata sul campo del Gubbio. La differenza in campo è stata evidente a tal punto che, dopo solo 25 minuti, la pratica poteva considerarsi chiusa con le quattro mete che valevano il punto di bonus. Gli umbri, da parte loro, hanno dovuto subire la costante iniziativa dei parmigiani e sono riusciti ad andare a segno solo con rolling moule portate con buona efficacia.

I gialloblu hanno messo in mostra dei buoni automatismi, soprattutto nel gioco multifase e nelle percussioni sull’asse con offload di pregevole fattura, mentre le difesa è sembrata imbattibile in campo aperto ma un po’ meno sulle moule in zona di difesa.

I tecnici hanno dovuto fare i conti ancora una volta con una lista di infortunati chilometrica, alla quale si è aggiunta anche l’influenza che ha costretto Rivellini lontano dal campo. I sostituti hanno però giocato con autorità e la prestazione complessiva non è sembrata risentirne.

Anche i due cartellini gialli assestati dal sig Imbriaco e che hanno costretto i parmigiani in 13 all’inizio del secondo tempo, non sono bastati a far perder la testa a Quagliotti e compagni che, pur subendo proprio in quel lasso di tempo una delle due mete avversarie, hanno contrattaccato rendendosi più volte pericolosi. Questo fatto ha evidentemente innervosito l’allenatore nonché giocatore del Gubbio, l’ex All Black Mc Donnel, che si è reso protagonista di una scazzottata ai danni di Colacino (classe ’92) ed è stato giustamente allontanato dall’arbitro con un cartellino rosso.

La stagione va ora a terminare lontano dai campi di via Lago Verde: la Rugby Parma farà visita alla capolista CUS Siena domenica prossima, quindi, dopo la pausa pasquale, allo Jesi, infine al Bologna per la chiusura del campionato.

MAN OF THE MATCH: Michael Loreti (flanker)
 
RUGBY PARMA: Ippolito, Delpogetto (Cavatorti), Azzolini, Fontana, Popa (Zanichelli), Vaccari, Taddia (Berardo), Quagliotti, Ferrari (Colacino), Loreti (Faraj), Mattucci (Castagneti), Uriati, Pelagatti (Hauser), Bersani, Poletti.
 
MARCATORI:
1° T: 4′ mt Uriati tr Vaccari, 15′ mt Loreti tr Vaccari, 19′ mt Loreti tr Vaccari, 25′ mt Ferrari tr Vaccari, 30′ mtr Gubbio, 36′ mnt Loreti
2° T: 4′ mtr Gubbio, 22′ mt Ippolito tr Vaccari, 39′ mnt Fontana
 


Created with Admarket’s flickrSLiDR.

Commenti da Facebook