Nemmeno la sfortuna piega la Rugby Parma

Non è cominciata certamente sotto una buona stella la trasferta al “Beltrametti” di Piacenza per il temuto derby del Ducato contro i padroni di casa dello Chef Piacenza Rugby. Durante il riscaldamento, infatti, due infortuni in rapida successione hanno tolto dal campo due giocatori di mischia, Esposito e Rastelli, costringendo Roland de Marigny e Luca Bot a rivoluzionare la formazione titolare ancor prima del fischio di inizio e a disporre di una panchina più corta per il resto dell’incontro. E non è proseguita nemmeno in modo incoraggiante, visti gli infortuni che hanno tolto dal match prima Zanichelli poi il suo sostituto Gozzi e che hanno costretto agli straordinari il solito generosissimo Liviu Pascu, schierato a primo centro per gli ultimi 20 minuti. Se a questo aggiungiamo la forza di un avversario che ha messo in campo una formazione aggressiva e pesante, supportata dal piede infallibile di Gert Peens, ecco che ci sarebbero stati abbastanza alibi per accontentarsi di una sconfitta onorevole. Ma il coraggio e la voglia di far bene, oltre alla mentalità vincente che un po’ alla volta lo staff tecnico sta inculcando nei giocatori, hanno permesso di portare a casa un prezioso 13 a 23, frutto di una partita durissima.

Il calcio d’inizio viene preceduto da un minuto di silenzio in onore e ricordo delle vittime dei terribili attentati a Parigi. La Rugby Parma parte forte: 15 minuti di possesso e territorio fruttano due calci di cui uno viene piazzato da Quagliotti. Ribatte Piacenza con due punizioni al 19′ e al 32′ che valgono il sorpasso. La risposta gialloblu si fa attendere solo 3 minuti quando Gasparri, al debutto stagionale, segna al termine di una serie di percussioni a ridosso della meta biancorossa. Arrotonda ancora Quagliotti con un piazzato allo scadere che permette di andare al riposo sul 6-13.

La seconda frazione vede i padroni di casa entrare in campo ancora più determinati; poco a poco la mischia ospite comincia ad essere in difficoltà di fronte alla spinta di Berzieri e compagni.  Sono però ancora i gialloblu a concretizzare sfruttando le poche occasioni chiare che i piacentini concedono. Così, al 14′, un bel calcio di punizione di Savina, al rientro in posizione di apertura dopo una lunghissima serie di infortuni, permette a Sanfelici di lanciare una touche ai 5 metri che viene trasformata in driving maul che impegna la difesa di casa. Sull’azione successiva Quagliotti segna sulla bandierina. Vedendo la mischia gialloblu in difficoltà, i piacentini moltiplicano gli sforzi e ottengono prima un cartellino giallo contro Palma per falli ripetuti, poi una meta di punizione, sempre per falli ripetuti. Sembra proprio che la capitolazione sia vicina… invece, al 28′, una mischia ordinata vinta agevolmente a centro campo dal Piacenza viene controllata malamente dal numero 8; Manganiello, classe ’97, oggi schierato mediano di mischia, è svelto ad impadronirsene e ad aprire per Di Summa, che, a sua volta, gioca un due contro uno per Gasparri che segna la seconda meta di giornata. Quel 13-23 conquistato sul tabellone viene difeso dai gialloblu con le unghie e con i denti. A nulla valgono nemmeno i furiosi ultimi assalti dei biancorossi piacentini che si infrangono contro la difesa parmigiana. Da segnalare anche il debutto stagionale del pilone Mazza, classe ’96.

Coach De Marigny si è detto soddisfatto del risultato: ” Andare fuori casa non è sempre facile. Se poi si aggiunge la sfortuna di perdere per infortunio addirittura due titolari durante il riscaldamento, ci è costato un po’ a livello mentale. Va reso merito a tutto il gruppo che per questo avrebbe potuto andare un po’ in confusione e invece è rimasto concentrato per tutta la partita. I ragazzi sapevano cosa dovevano fare e abbiamo portato a casa un risultato importante. Dal punto di vista tecnico c’è ancora da lavorare per finalizzare il lavoro che stiamo portando avanti, però credo che siamo sulla strada giusta. Mi auguro che gli infortunati recuperino e rientrino al più presto, però il gruppo è molto forte. Anche chi non viene convocato, rimane molto vicino alla squadra e lavora bene in settimana. Domenica prossima vedremo davvero a che punto siamo. E’ un banco di prova importantissimo perché giocheremo contro una squadra che da due anni conta di andare in serie A. Il risultato di questo incontro ci permetterà di fare il nostro bilancio e decidere in che modo vogliamo proseguire. Quindi, ancora complimenti ai ragazzi per la bella vittoria odierna, ma da domani si pensa alla prossima sfida”.

Secondo posto in classifica confermato a pari merito con il Parabiago che sarà di scena al Banchini domenica prossima.

SCARICA I RISULTATI DELLA GIORNATA E  LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Punteggio: 13-23 (pt 6-13)

Arbitro: Federico Vedovelli

RUGBY PARMA: Russotto, Gasparri, Zanichelli (21′ pt  Gozzi, 21′ st De Rosa), Rosi, Massera (13′ st Savina), Quagliotti, Manganiello, Pascu, Rastelli (1′ pt Di Summa),  Soffredini, Esposito (1′ pt Ferrari), Caselli, Maccieri (22′ st Mazza), Sanfelici, Pelagatti (1′ st Palma).

MARCATORI:
1° T: 6′ cp Quagliotti, 19′ cp Piacenza, 32′ cp Piacenza, 35′ mt Gasparri tr Quagliotti, 40′ cp Quagliotti
2° T: 15′ mt Quagliotti nt, 24′ mt tecnica Piacenza tr, 28′ mt Gasparri nt

2015/16 - 1° XV - Piacenza vs RPFC (Foto Basi)

FOTO DI ALBERTO BASI

2015/16 - 1° XV - Piacenza vs RPFC (Foto Sicuri)

FOTO DI ANDREA SICURI

Commenti da Facebook