La Rugby Parma fa sul serio

Bella e importante vittoria per i gialloblu di Roland de Marigny e Luca Bot sul terreno amico del “Banchini” in una giornata di sole primaverile e davanti a un folto pubblico che ha preferito le prodezze dei rugbisti parmigiani a quelle di Valentino Rossi in TV. Perchè di prodezza possiamo parlare, visto che rifilare 45 punti a una compagine come il Capoterra, squadra esperta e con ottime individualità, non sarà facile per nessuno.

Gli avanti hanno sovrastato i diretti avversari, sia in mischia chiusa, dove è stato annullato il temibile argentino Poloni,  sia in touche, dove Pascu, Cardozo e Soffredini hanno preso tutto quello che passava, sia nei raggruppamenti aperti, dove Cavazzini e Caselli hanno svolto una mole di lavoro enorme.  I trequarti, nonostante due intercetti da meta, hanno giocato con aggressività, rimediando in difesa anche qualche errore dovuto soprattutto all’affiatamento che sta pian piano migliorando. Debutto stagionale di Russotto, autore anche di una bella meta, e di Riva.

La partenza non è delle migliori, con una palla caduta in avanti e recuperata dai trequarti sardi che la schiacciano in mezzo ai pali dopo soltanto 40 secondi di gioco. La risposta non tarda e al 6′ Sanfelici finalizza una serie di percussioni sulla destra. All’8′ Russotto viene mandato in panca punito per un placcagio alto e sulla punizione gli isolani, sostenuti da uno sparuto ma runoroso gruppo di tifosi, allungano sul 10 a 7. La Rugby Parma gioca in inferiorità numerica, ma non patisce eccessivamente. Anzi, al 15′, Trasatti riporta avanti i suoi con una meta nata da una punizione guadagnata dalla mischia chiusa, calciata in touche e portata avanti in maul. Al 28′ , ancora un regalo agli ospiti: una palla passata malamente, rimbalza sulla schiena di un gialloblu e finisce in mano a Francesio che sprinta e segna tra i pali. Un calcio di punizione e un cartellino giallo ai sardi permettono a Quagliotti di ristabilire la parità al 29′. Ancora Trasatti, al 32′, va a segno portando in meta un buon calcio di Quagliotti sull’ala. La frazione si chiude con i gialloblu in vantaggio 22-17.

La ripresa vede una decisa superiorità territoriale parmigiana che, però, non permette di minacciare mai da vicino la linea di meta avversaria. Sono allora i calciatori delle due squadre che si incaricano di muovere il tabellone piazzando due calci per parte. Gli ospiti sono però in riserva, mentre la panchina gialloblu non fa rimpiangere i titolari e mantiene alta la qualità del gioco. Arrivano così le mete di Russotto al 17′ e di Caselli al 26′ che chiudono di fatto la partita. Un altro giallo al Capoterra permette a Quagliotti di fissare lo score finale sul 45-23.

“Innanzitutto abbiamo vinto – ha dichiarato Luca Bot al termine dell’incontro – e penso anche meritatamente. Ci siamo un po’ complicati la vita nelle prime fasi di gioco ma comincia a vedersi qualcosa. Però è solo l’inizio, soprattutto per loro perché penso che potenzialmente abbiano qualcosa in più ancora da dare. La partita ci ha visto dominare nelle fasi di conquista e questo ci ha dato una grossa mano. Abbiamo avuto qualche difficoltà all’inizio del secondo tempo nella gestione della palla negli spazi larghi, per dare continuità al gioco e sulle scelte di gioco ma quando abbiamo trovato il giusto equilibrio, si è aperta la partita. Abbiamo giocato sempre nella metà campo avversaria. La vera sfida è lavorare in settimana seriamente per poi esser pronti la domenica. E qui l’aspetto mentale è fondamentale.”

Bella vittoria quindi e secondo posto provvisorio in solitaria dietro ai valtellinesi del Sondrio, ancora imbattuti. Ora, allenamenti intensi per preparare al meglio le prossime tre sfide che si prospettano molto impegnative: nell’ordine,  Piacenza, Parabiago e, dopo la settimana di sosta, appunto Sondrio.

SCARICA I RISULTATI DELLA GIORNATA E  LA CLASSIFICA AGGIORNATA Trofeo Genesio Bonati

Punteggio: 45-23 (pt 22-17)

Arbitro: Alfredo Zimei

MAN OF THE MATCH: Manuel Cavazzini (terza linea) vincitore del trofeo “Genesio Bonati”

RUGBY PARMA: Trasatti (Riva), Massera, Russotto (Manganiello), Zanichelli, Fontana, Quagliotti, Gozzi, Pascu, Cavazzini (Loreti), Soffredini (Ferrari), Cardozo, Caselli, Marku (Maccieri), Sanfelici (De Rosa), Pelagatti (Palma).

MARCATORI:
1° T: 1′ mt Capoterra tr, 6′ mt Sanfelici tr Quagliotti, 8′ cp Capoterra, 15′ mt Trasatti tr Quagliotti, 28′ mt Capoterra tr, 29′ cp Quagliotti, 32′ mt Trasatti nt
2° T: 1′ cp Quagliotti, 3′ cp Capoterra, 6′ cp Capoterra, 13′ cp Quagliotti, 17′ mt Russotto tr Quagliotti, 26′ mt Caselli tr Quagliotti, 33′ cp Quagliotti

2015/16 - 1°XV RPFC vs Capoterra (Foto Basi)

FOTO DI ALBERTO BASI

 2015/16 - 1° XV - RPFC vs Capoterra (Foto Sicuri)

FOTO DI ANDREA SICURI

 

Commenti da Facebook