Diciottesima partita = diciottesima vittoria

Nonostante la promozione già matematicamente in tasca, i gialloblu non si placano e impongono la solita tariffa che quest’anno hanno dovuto pagare tutte le squadre che hanno incrociato la loro strada. Cinque punti a zero contro uno  Jesi  agguerrito che si è giocato le ultime chanches di agguantare il secondo posto, mentre per la Rugby Parma si è trattato soltanto di una questione statistica e di orgoglio, cioè mantenere fino alla fine la casella delle sconfitte immacolata.

La formazione con cui “Mono” Gutierrez e Leone Larini hanno affrontato i marchigiani è stata, ancora una volta, rimaneggiata: il team tecnico ha dovuto, infatti, fare a meno di diversi giocatori, ma chi è sceso in campo ieri ha svolto appieno il proprio compito dimostrando, sa mai ce ne fosse ancora bisogno, che tutti i ruoli sono coperti con giocatori di qualità.

Partenza lanciata per i biancoverdi che aggrediscono i padroni di casa costringendoli a difendere, peraltro in modo efficace. La prima palla pulita che esce da una mischia parmigiana viene portata oltre la linea da Basso al termine di un’azione da manuale. Il canovaccio della partita non cambia, con gli ospiti ad attaccare a testa bassa e i padroni di casa a tamponare con ordine. Al 21′, tocca a Gemignani schiacciare l’ovale del 14 a 0 dopo un bel buco centrale. Jesi continua ad attaccare e riesce a segnare allo scadere la meta del 14 a 7.
Il secondo tempo segue lo schema del primo, con qualche scontro abbastanza ruvido e un po’ di nervosismo in campo. Al 10′, Federico Ferrari finalizza una bella combinazione di contrattacco e porta lo score sul 21 a 7. Tocca poi a Bersani marcare la meta del bonus al termine di una maul spinta di forza oltre la linea di meta da tutto il pack. Ottenuto il bottino pieno, i gialloblu allentano la presa permettendo così agli ospiti di rendere un po’ meno pesante il passivo, allo scadere, con una meta trasformata.

Ora alla squadra sono concessi soltanto due giorni di riposo prima della partenza alla volta di Imola per il secondo recupero il 1° maggio, poi gran finale il 5 maggio in via Lago Verde per l’ultima di campionato con l’Unione S. Benedetto.

Il ricco terzo tempo a cui hanno partecipato le squadre al termine dell’incontro è stato gentilemente offerto da


Created with Admarket’s flickrSLiDR.

MAN OF THE MATCH: Pietro Enrico “Peppo” Barbuti (mediano di mischia)

RUGBY PARMA: Trasatti (Delpogetto), Basso (Da Pra), Rancan, Zanichelli, Fontana (Rebecchi), Ferrari F., Barbuti, Uriati, Gemignani (Loreti), Faraj, Esposito (Marchica), Mattucci (Ferrari J.), Marchica (Fabbri), Gutierrez (Bersani), Castagneti.

MARCATORI:
1° T:
38′ mt basso tr Trasatti, 21′ mt Gemignani tr Trasatti, 40′ mt Jesi tr
2° T: 10′ Ferrari F. tr Trasatti, 22′ mt Loreti nt, 34′ mt Jesi tr

Commenti da Facebook