Importante accordo di collaborazione tra Zebre e Rugby Parma

Commenti da Facebook

Si è tenuto mercoledì sera allo Stadio Lanfranchi di Parma un incontro di presentazione dell’analisi dell’enorme impatto che la presenza delle Zebre ha avuto negli ultimi tre anni sul territorio e sull’economia parmense, oltre che sulla valorizzazione e sulla visibilità del nome di Parma a livello europeo ed extraeuropeo. Presenti i rappresentanti di istituzioni ed enti pubblici locali, delle principali aziende del territorio e dei più importanti media della provincia di Parma. Sono intervenuti: l’amministratore unico delle Zebre Andrea Dalledonne, il vicesindaco Marco Bosi, l’assessore Cristiano Casa, il rettore Paolo Andrei, i consiglieri federali Erika Morri e Stefano Cantoni, il presidente della Rugby Parma Bernardo Borri, oltre al capitano delle Zebre Tommaso Castello e al giocatore Maxime Mbandà. Moderatore della serata Roberto Ghiretti, CEO di SG Plus, importante realtà italiana di consulenza per il mondo dello sport.

L’evento è stato anche l’occasione per siglare l’accordo di partnership tra Zebre Rugby Club e Rugby Parma. I due club hanno infatti rafforzato il loro legame, gettando le basi per una crescita comune che prevede una serie di sinergie commerciali, progetti tecnici e sempre maggior sostegno da parte della comunità gialloblù allo Stadio Lanfranchi in occasione delle gare internazionali casalinghe del XV di coach Bradley.

“Formalizziamo un accordo con le Zebre per farle sentire sempre più a casa in questa città – ha dichiarato il Presidente Borri – I nostri bimbi si devono personificare con questi campioni in maglia multicolor e faremo di tutto per sviluppare progetti tecnici e sinergie. Questo accordo sarà sicuramente seguito anche da altri club della Zebre Family. Parma non può permettersi di perdere questa squadra: faccio un appello a tutto il tessuto imprenditoriale a sostenere la società per continuare a poter ospitare nella nostra città il meglio del rugby europeo e sudafricano”.

 2020/21 - Incontro Zebre Rugby Club (09.09.20)

Leggi la notizia sulla Gazzetta di Parma

Commenta con Facebook