UNDER 6 – UNDER 8: Un Week-end di Tornei

Un week end di importanti tornei quello appena trascorso per i nostri piccoli atleti gialloblu. Ecco il racconto di Riccardo Maria Bosi:

Stiamo entrando ormai nel periodo “clou” delle manifestazioni; i concentramenti invernali sono infatti ormai terminati ed è giunta l’ora per i nostri campioncini di raccogliere i frutti di un intenso inverno di allenamenti e preparazione.

La seconda edizione del Torneo Ant Città di Pieve di Cento ed il XXVIII MemorialAmatori, i due importanti impegni cui siamo chiamati a partecipare e che ci vedono ancora una volta,  attivamente al centro della battaglia in entrambe i casi.

Purtroppo per questione di regolamento, una sola quella per i piccolissimi (U6) e due quelle per i fratelli maggiori (U8), le selezioni a disposizione dei nostri coach che con loro grandissimo rammarico e dispiacere, non sono riusciti questa volta a coinvolgere l’intera armata come di solito ovviamente accade.

Sono quasi venti  infatti i nostri piccoli atleti che domenica non possono, nonostante il forte desiderio, indossare la loro amata maglia gialloblu con nome e numero, ma per la gioia di tutti (parenti, amici e prima ancora addetti ai lavori), non hanno affatto esitato a presentarsi anch’essi puntuali di prima mattina e carichi come non mai a bordo campo per tifare ed inneggiare i propri compagni di squadra. Ci sono infatti il nostro Ricky ancora col suo gesso al braccio, e poi Vitto, Edo e tanti altri ……. e per questo la responsabilità di chi è in campo cresce ancora più del solito; oggi bisogna impegnarsi ancora di più ed ogni meta fatta sarà dedicata a loro.

Parte all’alba dunque  il nostro Genki a capo della prima piccola armata diretta a Pieve di Cento, mentre Laura ed Alice da un lato ed il mitico Geppo con l’ormai famoso cappellino rosso indossato fronte-retro dall’altra, conducono le altre due selezioni che, puntuali alle ore 08.00 della mattina, si presentano presso i rispettivi punti di ritrovo, in casa dei “cugini” blu celesti; il Memorial Amatori sta per avere inizio.

Per la gioia di tutti al fianco di Geppo, è finalmente tornato anche il nostro grande Rocco che, nonostante siano passati solo pochi giorni dall’infortunio e tutori ed imbragature varie gli avvolgano ancora fastidiosamente il braccio, non ha resistito: il desiderio di seguire i suoi piccoli campioni era toppo forte!

Sono 26 le squadre presenti per i più piccoli con  5/6 partite, 4 gironi da 6/7 senza incroci finali in quanto come da tradizione tutte le squadre dei più piccini saranno classificate al 1° posto e tutti i partecipanti premiati con una medaglia “Rolly”.

Invece, per la nostra U.8 le cose si fanno più complicate, con  ben 37 le squadre presenti,  con 6 partite, 1° e 2° fase, 12 gironi di qualificazione, più partita di semifinale e, per concludere, partita di finale al pomeriggio.

Per tutti la mattinata è umida ed il cielo coperto sui campi della Cittadella del Rugby. I muscoli dei nostri atleti vanno ancora una volta riscaldati a dovere ed in fretta mentre si accendono anche cellulari e chat a bordo campo; ancora una volta bisogna infatti stare in contatto, tifare e tenersi informati a distanza!

In campo per tutti emergono ancora una volta voglia di vincere e spirito di squadra e si cominciano a raccogliere i frutti dei continui e preziosi insegnamenti ricevuti durante il lungo inverno trascorso; per i fratelli maggiori spiccano poi addirittura i primi schemi (per esempio la mitica “caccola” per i veri appassionati…), che lasciano increduli  ed attoniti sia gli avversari sia il numeroso pubblico presente.

Ottima ancora una volta la prestazione dei nostri piccolissimi gialloblu che vincono tutti gli incontri tranne uno, non lasciando scampo a formazioni blasonate quali Lazio, Cus Milano, Lecco, Cus Genova, Cernusco e Varese. Alla fine, niente coppa per questa volta come si è detto, ma una gradita medaglia ricordo ed uno squisito uovo al cioccolato ufficiale F.I.R. con sorpresa gentilmente offerto dall’organizzazione, portano il sorriso ancora una volta!

Ed i fratelli maggiori invece? Si inizia alla grande contro il Cus Milano; sei mete a zero. Seguono a distanza di quindici minuti prima Città di Castello, una goleada con dieci mete a zero, ed ancora Lazio di nuovo battuto per sei mete a zero. Otto mete a zero infine inferte agli atleti di Capitolina ci rendono ancora primi nel girone e ci aprono le porte alla semifinale da giocarsi contro il temuto Valsugana nel primo pomeriggio.

Tensione e concentrazione al massimo come sempre, ma questa volta la bravura dell’avversario da un lato e forse un po’ di appagamento anzitempo da parte nostra per i grandiosi risultati della mattinata ci giocano un brutto scherzo: la spunta infatti per quattro mete ad uno l’avversario.

Finalina dunque terzo-quarto posto contro Rugby Experience l’Aquila; entriamo in campo con la giusta grinta ed arrabbiati al punto giusto questa volta per avere visto sfumare in soli otto minuti il sogno del gradino più alto, ma almeno il terzo gradino del podio deve essere nostro, ed è così infatti che finisce, con due mete di scarto sull’avversario, ancora una volta dunque premiati e vincenti.

Ed il nostro Genki?

Alla fine sarà un decimo posto per i nostri ragazzi impegnati a Pieve di Cento, che comunque si fanno onore lottando come sempre con determinazione fino alla fine ed uscendo ancora una volta da protagonisti anche in questo caso.

Un’altra domenica di sport ed emozioni si è conclusa per i nostri campioni gialloblu stanchi ma ancora una volta sicuramente soddisfatti; è ora di ricaricare le pile, facendo tesoro degli errori, senza di certo dormire sugli allori: il Torneo Topolino è ormai alle porte.

UNDER 6 - Memorial AmatoriAmatori 2016

 

Commenti da Facebook