Una U12 senza freni “vola” in casa Lyons

L’under 12 targata Rugby Parma si presenta al concentramento di Piacenza con una sola formazione che raggruppa i “sopravvissuti” alle malattie di stagione, alle settimane bianche e agli infortuni.

Sono otto le squadre presenti oggi: due schierate dai padroni di casa, gli Amatori Parma, l’Imola Rugby, il Colorno, il Pieve di Cento, il Piacenza Rugby e i piccoli atleti gialloblu. Due gironi da quattro e poi la finale.

Si comincia con il Pieve di Cento, avversario massiccio e ostico. I gialloblu partono lenti e subiscono la fisicità degli avversari. Grazie ad una migliore organizzazione di gioco, la Rugby Parma rimane per molto tempo in avanti ma, alla prima occasione, il Pieve di Cento schiaccia l’ovale in meta. I gialloblu riorganizzano le idee e si riportano avanti. Ciononostante, la partita sembra incanalarsi sul binario sbagliato. Ci pensa “San” Tommy Bosi a raggiugere il pareggio con un’azione di rapina. La partita prende un’altra piega, i gialloblu si rilassano e cominciano a giocare un rugby sicuro ed efficace che li porta a marcare due mete che chiudono il match. L’ultima, siglata da Daniele Zhilchuk, è un’azione corale partita da un’incursione sulla sinistra e proseguita con una serie di passaggi fino al vertice di destra.

Tocca ora ai Lyons. La Rugby Parma parte alla grande e, senza dar respiro all’avversario, schiaccia per quattro volte la palla oltre la linea di meta. Non c’è storia, nonostante il valore dei bianconeri, oggi i nostri sembrano di un altro pianeta. La squadra di casa reagisce e segna ma i nostri ribattono e ne marcano altre due. Finisce 6-2: risultato che fa capire la differenza apprezzata in campo oggi.

Senza tregua, si entra in campo con il Colorno. Cambia l’avversario ma non la musica. I gialloblu attaccano con forza e grinta. Fanno loro i i punti d’incontro da dove escono palloni di qualità prontamente finalizzati a dovere. Il 5-0 si commenta da solo.

Qualche attimo di pausa, il tempo per un the caldo ed i nostri escono dal caldo spogliatoio catechizzati a dovere dal “Ruspa” e pronti per l’ennesimo classico derby con i cugini dell’Amatori Parma, primi classificati dell’altro girone. Per nulla intimoriti, anzi sicuri dei propri mezzi, i gialloblu partono alla grande non concedendo spazio agli avversari. Prima sfuriata in avanti e “Mitto” schiaccia in meta. L’Amatori tenta una timida reazione ma la difesa fa buona guardia. Da una ruck riparte Bosi che beffa tutti. E sono due. La Rugby Parma continua a pressare; la palla arriva a Lakidu che inventa una diagonale in mezzo alle maglie avversarie che lo porta dritto in meta. Si rilassano i nostri, prendono la meta del 3-1 ma prontamente reagiscono con “Edo” che segna di potenza. Il 4-2 mette la parola fine ad un’altra grande prestazione dell’under 12 apparsa anche oggi in “palla” e di un altro livello.

Bravi i nostri che hanno regalato al proprio pubblico un’altra bella giornata di rugby.

Ora l’importante è continuare a lavorare sugli errori fatti oggi, recuperare gli infortunati e concentrarsi in vista dei prossimi impegni.

RISULTATI:
Rugby Parma – Pieve di Cento 3-1 (Bosi, Strini, Zhilchuk)
Rugby Parma – Lyons Piacenza 6-2 (Battilani (2), Mattioli, Ferrari, Ruaro, Bosi)
Rugby Parma – Colorno 5-0 (Colombini, Ruaro, Terranova (2), Montini)
Rugby Parma – Amatori Parma 4-2 (Ferrari, Bosi, Lakidu, Terranova)

 

Commenti da Facebook