Una grande U12 lascia il segno a Mogliano

Il gioco si fa duro. Cominciano gli appuntamenti seri, ci si confronta con i migliori.

20150308_085628I gialloblu arrivano in Veneto, culla del rugby italiano. La stragrande maggioranza delle squadre sono venete, tutte con una grande tradizione alle spalle e con la voglia di contendersi il gradino più alto del podio. I nostri, quasi stranieri in terra straniera, si presentano in grande spolvero, carichi e motivati.

L’importanza e la solennità dell’evento vengono enfatizzate dalle note dell’inno di Mameli cantate a gran voce dagli atleti e dal pubblico; poi entra in scena la palla ovale: 16 squadre, 4 gironi, chi vince si gioca il podio.

Alla Rugby Parma tocca il S. Donà di Piave. Pronti, via. La palla arriva a Rabaglia che, al primo giro di lancette marca la meta. Acquistano sicurezza i ragazzi del “Ruspa”. Cominciano a giocare come sanno. Sono palloni di qualità quelli che arrivano al largo dove Ferrari piazza per due volte la zampata decisiva. Bosi oggi è un furetto, ben protetto dalle guardie e pronto anche alle giocate individuali. Finisce 6-1 per i nostri una partita a senso unico che fa capire che la Rugby Parma c’è.

Il secondo avversario è la Polisportiva Foscarina Venezia. Nonostante il risultato finale che vede i gialloblu vittoriosi per 7-0, si vede qualche sbavatura. Troppi sono i palloni persi in avanti dai nostri. Poco male contro avversari di questo livello, ma da queste parti non si scherza.

E il turno dei “tuttineri” del Petrarca Padova, avversario più forte del girone. Per nulla intimoriti i gialloblu giocano la loro partita. Sono piacevoli da vedere i ragazzi che, con un mix di forze ed agilità, obbligano i parietà patavini alla resa. In vantaggio e sempre con la partita in pugno, salvo calare nel finale, i nostri si impongono con un secco 4-2 che vale il primo posto in classifica nel girone.

Si giocano l’accesso alla finale con i padroni di casa del Mogliano Rugby che al primo assalto marcano una meta. Il tempo di riprendere fiato ed è già pareggio: Rabaglia ben imbeccato si fa breccia tra le maglie avversarie e schiaccia l’ovale. Va in scena una guerra di trincea dove i ragazzi vengono messi a dura prova. Più volte i nostri si salvano in extremis. Dall’ennesima ripartenza nasce la meta del vantaggio che rimarrà tale nonostante i ripetuti assalti di un Mogliano mai domo. L’arbitro fischia la fine e, per la gioia degli atleti e di una nutrita schiera di rumorosi sostenitori, è finale.

La finale è tra la Rugby Parma e il Benetton Treviso. Purtroppo i biancoverdi fanno paura anche solo a sentirli nominare. I ragazzi partono intimoriti e subiscono l’ottimo gioco dei trevigiani. La reazione questa volta non arriva, la squadra si sfalda e subisce la legge di un avversario decisamente più forte. Una, due, tre mete; poi una piccola prova di coraggio, frutto però di sporadiche giocate individuali. I gialloblu fanno qualche metro ma, a poca distanza dalla meta subiscono la ripartenza ed incassano il 4-0.

Bravissimi comunque i nostri ragazzi, capaci di contendersi la vittoria in un torneo da “prime della classe”. Ottima l’aggressività e l’intensità di gioco; buone le giocate offensive macchiate solamente da qualche “in avanti” di troppo. Strepitosa invece la difesa capace di azzerare le avanzate altrui e di limitare i danni in tutti gli incontri.

Ora sotto con i prossimi impegni: è il momento di confermare, domenica dopo domenica, il valore di questa squadra.

TABELLINO

Girone B
Rugby Parma – S. Donà di Piave 6-1 (Rabaglia (2), Ferrari (2), Bosi (2))
Rugby Parma – PFV Rugby 7-0 (Rabaglia (2), Soncini, Colombini, Montini, Mattioli, Bosi)
Rugby Parma – Petrarca Padova 4-2 (Soncini, Rabaglia, Ruaro, Mattioli)

Fase Finale 1°-4° posto
Rugby Parma – Mogliano Rugby 2-1 (Rabaglia(2))

Finale 1°-2° posto
Rugby Parma – Benetton Treviso 0-4

Clicca e scarica tutte le classifiche e le fotografie dal sito del Mogliano Rugby nell’articolo dedicato al “26° Torneo Città di Mogliano”.

 

Commenti da Facebook