Under 12: un weekend al top

Nel duplice impegno del fine settimana, l’under 12 mette le mani sul Bottacin e pone solide basi per il futuro

Non conosce sosta il fitto calendario di impegni della nostra U12. Durante il lungo ponte del primo maggio, due formazioni si sono battute rispettivamente nella 34ª edizione del Torneo Bottacin di Padova e nel 5° Torneo Città del Tricolore di Reggio Emilia – 2° Memorial Alberto Cigarini. Se da un lato i “vecchietti” si sono resi protagonisti di un’impresa che rimarrà negli annali, dall’altro i più giovani hanno dato prova di orgoglio e dimostrato di poter affrontare i pari età senza alcun timore. Ma vediamo come è andata.

1 Maggio 2015 – Padova

 

Grande impresa dei nostri ragazzi che riescono ad imporsi in uno dei tornei più prestigiosi dell’intera stagione.

Siamo in Veneto, terra di rugby e di grandi campioni del passato e del presente. I campi del Petrarca Padova si presentano perfetti, puliti, immacolati, pronti per essere calcati da circa un migliaio di rugbisti provenienti da tutta Italia. 32 formazioni nel torneo U12 si sfidano per essere le prime della classe. 8 gironi da quattro, poi un girone di semifinale e infine la finale.

La giornata è cupa ed i nostri pure. Il torneo parte male: troppa ansia, troppa foga, i ragazzi non giocano come sanno e fanno fatica. Gli avversari sono comunque molto forti e le partite sono tirate. Prima una vittoria di misura con il Valsugana Rugby, poi un pareggio con l’Amatori Milano che grida vendetta. Qualcosa non gira, bisogna correre ai ripari. L’ultima sfida vede i gialloblu contro il Piazzola Rugby; bisogna vincere di 7 mete per avere la certezza del primo posto. Finisce 6-1 ed allora bisogna attendere la vittoria del Valsugana con l’Amatori Milano per festeggiare un primo posto molto tirato; ma oggi il livello è altissimo e nulla è scontato.

Una breve pausa e l’urlo convincente del Ruspa fanno bene ai ragazzi. Con l’ASR Milano è un’altra musica. Finalmente si gioca a rugby. I movimenti sono quelli giusti, c’è concentrazione e determinazione. L’avversario è difficile e finisce in parità. Con la Capitolina la svolta: i ragazzi giocano la partita della vita. I 19 gialloblu giunti a Padova lasciano tutti a bocca aperta. Mai in difficoltà, superano un avversario forte e temibile. Alla fine sui volti dei ragazzi si legge la felicità di chi è convinto di aver compiuto l’impresa. Sull’entusiasmo tutto appare facile con il Villorba che si scioglie come neve al sole; ed è finale.

La tribuna del campo principale è gremita, inizia a piovere. I nostri cominciano ben presto il riscaldamento mentre scorrono le altre partite. Si concentrano, parlano, si affinano le tattiche. Il Gispi Prato lo conoscono bene: avversario aggressivo e mai domo. Partono alla carica e vanno in meta. Il tempo scorre; difendono senza troppa ansia lontano dai 5 metri. C’è tempo per qualche azione offensiva. La partita è equilibrata e piacevole. Purtroppo subiscono il pareggio. I ragazzi non si scompongono e continuano ad attaccare. A tempo abbondantemente scaduto, l’arbitro dice che può bastare: l’età anagrafica questa volta premia la Rugby Parma ed è vittoria. Stavolta è un urlo di liberazione quello dei ragazzi gialloblu che felici si lanciano sotto la tribuna: missione compiuta!

Grande giornata oggi per il nostro minirugby capace di mettere a segno un colpo che non era mai riuscito. Bravi i ragazzi che, nonostante un avvio in sordina, sono stati in grado di migliorarsi partita dopo partita. Bravi Ruspa, Matteo e Ada che hanno saputo mantenere viva la concentrazione e la competitività dei nostri durante tutto il torneo.

Ed ecco i nomi dei nostri campioni: Aimi, Boccacci, Bosi, Colombini, Ferrari, Frescura, Furlotti G., Lanfranchi, Mattioli A., Mattioli M., Montini, Rabaglia, Ronchini, Ruaro, Stefani, Terranova, Thawalpitiye, Zhilchuk.

TABELLINO

Girone di qualificazione
Rugby Parma – Valsugana Rugby 2-1
Rugby Parma – Amatori Milano 2-2
Rugby Parma – Rugby Piazzola 6-1

Semifinale
Rugby Parma – ASR Milano 0-0
Rugby Parma – Unione Rugby Capitolina 2-1
Rugby Parma – Villorba Rugby 4-0

Finale 1°-2° posto
Rugby Parma – Gispi Prato 1-1 (vincitore: Rugby Parma per età anagrafica)


Created with flickr slideshow.

 
 

—————————————————————-

3 Maggio 2015 – Reggio Emilia

 

La U12 passa l’Enza  e, con i più giovani, si presenta ai campi di Via Assalini, con tanta voglia di giocare a rugby.

La sorte purtroppo li fa affrontare il Livorno ed il Valpolicella, due formazioni blasonate giunte in Emilia con la voglia di portare a casa il risultato. I nostri, nonostante il coraggio e la volontà, si spengono lentamente sotto i colpi di due squadre che, per l’occasione, hanno schierato i loro “veterani”. Nonostante il bilancio negativo, comunque, la squadra non demorde ed esce alla distanza.

Nella seconda fase infatti, si apprezzano belle giocate ed un’ottima aggressività. Chiudono vittoriosi il derby con il Reggio 2 senza subire neanche una meta. Con l’Imola purtroppo sfugge un risultato possibile e si perde di misura. Nell’ultimo scontro affrontano il Modena 2: ne esce una partita tirata, con il risultato in bilico fino all’ultimo. Allo scadere i gialloblu marcano la meta che vale un onorevole 10° posto.

Bravi quindi i “piccoli” che hanno dimostrato grinta, coraggio e soprattutto voglia di giocare. Posti di fronte ai pari età di altre formazioni, hanno dimostrato di poter tranquillamente dire la loro: questo fa ben sperare in prospettiva futura.

RUGBY PARMA: Aldoviti, Battilani, Bonnette, Comelli, De Sensi, Figliozzi, Furlotti S., Gazza, Ghillani, Gonzaga, Iemmi, Manfredi, Mariotti, Pellegrini, Pozzi, Ricci, Strini, Tarozzi, Thawalpitiye, Zhilchuk.

TABELLINO

Girone di qualificazione
Rugby Parma – Livorno Rugby 0-8
Rugby Parma – Valpolicella 0-9
Rugby Parma – Rugby Piazzola 6-1

Finale 9°-12° posto
Rugby Parma – Rugby Reggio 2 5-0
Rugby Parma – Imola Rugby 3-4
Rugby Parma – Rugby Modena 2 3-2

u12 a Reggio

Ma non finisce qui… tra poco meno di una settimana sarà ancora rugby, sarà ancora Veneto, ma questa volta i nostri giovani atleti saranno tutti insieme per un’altra tappa fondamentale per la loro crescita sportiva: il 37° Torneo Città di Treviso – 24° Trofeo Topolino.

 

Commenti da Facebook