Il “Colla De Sensi” dell’under 12

Si è conclusa con  il nono posto finale l’avventura dell’under 12 gialloblu al torneo Colla de Sensi di Noceto. Dopo lo splendido secondo posto di Mogliano, dove i ragazzi di Ruspa avevano strapazzato corazzate del calibro di Benetton e Mogliano, le aspettative erano altissime per questo appuntamento, ma la sconfitta subita di misura (2-1) contro il Cus Milano nella partita di esordio ha tagliato le gambe ai nostri impedendo loro di competere per i primi otto posti.

Passati immediatamente in vantaggio, i giovani gialloblu hanno subito il pareggio da parte dei milanesi ma, da quel momento in poi, hanno sempre tenuto in mano le redini del gioco. Qualche imprecisione di troppo, e molte decisioni arbitrali discutibili, hanno però impedito di trovare la seconda meta. Negli ultimi secondi la beffa: arrivati sui cinque metri avversari, i ragazzi di Parma perdono palla e subiscono una meta in contropiede al limite dell’incredibile.

Per nulla demoralizzati dall’esito del primo incontro, gli under 12 della Rugby Parma si sono ributtati immediatamente nella mischia e non hanno dato scampo agli Etruschi Livorno, travolti per 4 mete a 0. La successiva vittoria del Cus Milano sugli Etruschi condannava quindi Parma al secondo posto del girone e la relegava ai quarti di finale nel girone dal nono al dodicesimo posto.

Nei quarti l’avversario dei gialloblu era il Reggio Emilia, e la voglia di vincere il derby e di riscattare il secondo posto nel girone si trasforma in una partita di grande sostanza. Parma vince 5-0 senza che la sfida sia mai in discussione.

In semifinale erano le Formiche Pesaro a cercare di fermare la strada della Rugby Parma, e anche questa volta la prova dei parmigiani è impeccabile. Grinta, coraggio e tanta determinazione portano in dote un bel 4-1 e l’accesso alla finale per il nono posto dove i gialloblu trovano la Capitolina Roma.

I romani sono squadra tosta e ben rodata e l’impatto sulla partita lascia prevedere un match molto equilibrato. Così invece non è, perché Parma è ormai tornata sui livelli di Mogliano e per la Capitolina non c’è scampo. Un’altra vittoria netta lasciando a zero gli avversari e il nono posto è cosa fatta.

Alla luce delle quattro vittorie resta l’amaro in bocca per quell’unica sconfitta nel match iniziale, ma il bilancio dal punto di vista del gioco è nettamente positivo.

Domenica prossima si va a Prato con l’ambizione di tornare a giocare per il primo posto, poi sarà la volta del Torneo Amatori e del Bottacin a Padova prima del gran finale con il Topolino. La squadra sta crescendo a vista d’occhio e le soddisfazioni non possono non arrivare.

Commenti da Facebook